Il cantiere di Viale Parco invaso da una coltre di fumo

L’anonimo Telesio torna a sollecitare i cosentini chiedendo di prendere mani e cacciavite per smontare le transenne

 

COSENZA – Il cantiere di Viale Parco nella notte è stato avvolto da una coltre di fumo. L’azione accompagnata da uno striscione con scritto: “Metro: fumo negli occhi” è stata rivendicata dall’anonimo Bernardino Telesio che da mesi denuncia le ‘vergogne’ della città di Cosenza.  «Sono loro che, solitamente, – si legge in una nota firmata Bernardino Telesio – gettano fumo nei nostri occhi per impedirci di vedere, un fumo denso e nero fatto di corruzione, manovre sotterranee, interessi privati. Stanotte, invece, sono io, Bernardino Telesio, a nome di tutti i cosentini stanchi di esser raggirati, che riempio di fumo il cantiere di un’opera fantasma, dichiarata illegittima, osteggiata da moltissimi cittadini, affinché, anche se solo per pochi secondi, scompaia alla vista, augurandomi che Cosenza si risvegli e al mio fumo, presto, molto presto, sostituisca, mani e cacciavite, per smontare quest’odioso e abusivo giocattolo».

Irruzione di Telesio all’Annunziata per denunciare chi ha distrutto la sanità cosentina (FOTO/VIDEO)

L’anonimo Telesio ‘canta’ l’amore tra Occhiuto e Oliverio (FOTO)

Appello dell’anonimo Telesio alla Madonna del Pilerio: “Salvaci dalla peste”

Telesio ‘risorge’ e denuncia gli orrori del cantiere di viale Parco (FOTO)