ASCOLTA RLB LIVE
Search


Il 6 aprile l’inaugurazione del Planetario di Cosenza

L’annuncio è stato dato dal sindaco Mario Occhiuto: “Sabato 6 aprile, all’imbrunire, consegneremo alla cittĂ  un’altra importante opera pubblica”

 

COSENZA – SarĂ  intitolato all’astronomo cosentino Giovan Battista Amico il Planetario di Cosenza che sarĂ  inaugurato ufficialmente sabato 6 aprile 2019. La piazza antistante, che è in fase di procedura d’appalto, prenderĂ  invece il nome dell’astrofisico Stephen Hawking recentemente scomparso. “Tutti i cosentini e i calabresi sono invitati a partecipare alla festa pubblica di inaugurazione – scrive il sindaco su Facebook – non ci saranno biglietti d’invito personali”.

“In Municipio un gruppo di lavoro guidato dal vicesindaco Jole Santelli e dal dirigente Giampaolo Calabrese insieme all’ideatore Franco Piperno e al direttore del Dipartimento di Fisica dell’Unical Vincenzo Carbone e ai professori incaricati stanno lavorando intensamente al programma dei prossimi mesi – spiega il primo cittadino – in cui poi sarĂ  possibile assistere a conferenze scientifiche e successivamente a straordinari spettacoli per i ragazzi delle scuole. Ha seguito con passione e amore tutti i lavori organizzatori e preparatori e sarĂ  con noi la nostra grande astrofisica Sandra Savaglio, una vera forza della natura”.

Il planetario negli ultimi giorni si è arricchito dell’installazione dei pianeti e con l’installazione del proiettore ottico starmaster ZMP della Zeiss, unico in Italia e tra i migliori d’Europa, capace di proiettare nella cupola fino a 4000 stelle. Un sistema di proiezione che rappresenta quanto di piĂą avanzato esista attualmente in Italia e che risulta tra quelli piĂą all’avanguardia sia in Europa che nel mondo. Lo starmaster sarĂ  integrato da altri 6 proiettori digitali che possono funzionare o autonomamente o sincronizzati tra di loro.

 

 

Foto copertina Roberto Conte