ASCOLTA RLB LIVE
Search

Alcool a Cosenza, imprenditori multati per 26mila euro

Il contrasto all’abuso di alcol e il divieto di somministrazione di bevande alcoliche sono stati nuovamente oggetto di discussione all’interno della Commissione attivitĂ  economiche e produttive

 

COSENZA – La Commissione consiliare attivitĂ  economiche e produttive, presieduta dal consigliere anziano Bianca Rende, in sostituzione del Presidente Pasquale Sconosciuto, impossibilitato a partecipare, è tornata ad occuparsi della questione del rispetto delle normative vigenti e dell’ordinanza del Sindaco Mario Occhiuto in materia di divieto di somministrazione di bevande alcoliche. L’organismo consiliare ha approfondito le criticitĂ  presenti sul territorio cittadino con il contributo dell’ispettore Luca Tavernise, a capo della polizia annonaria di Palazzo dei Bruzi e responsabile del Nucleo decoro urbano della Polizia Municipale. La seduta di commissione prevedeva, infatti, proprio l’audizione dell’ispettore Tavernise che ha informato i componenti dei controlli eseguiti, nelle ultime settimane, per accertare eventuali violazioni in ordine alla somministrazione di alcolici attraverso i distributori automatici. I controlli eseguiti hanno portato ad elevare contravvenzioni per un totale di 26 mila euro per violazione delle normative nazionali e dell’ordinanza del Sindaco.

 

 

Una dimostrazione – è stato evidenziato nel corso della seduta di Commissione – che molto si può fare sul fronte dell’azione di contrasto alla diffusione in cittĂ  del fenomeno dell’abuso di alcol da parte degli adolescenti, quando si utilizzano efficacemente gli strumenti dei controlli. Nel corso della seduta, la Commissione consiliare alle attivitĂ  economiche e produttive ha reiterato, all’unanimitĂ , all’Amministrazione comunale la proposta, avanzata anche negli ultimi mesi dello scorso anno dalla Commissione sanitĂ , di insediare un tavolo istituzionale permanente, con la partecipazione dei rappresentanti di Prefettura, Questura, del servizio alcologia dell’ASP di Cosenza, dell’Ufficio Scolastico provinciale e delle Associazioni dei commercianti, con il compito precipuo di vigilare sul rispetto delle prescrizioni di legge, favorendo l’individuazione di strategie efficaci e ben riconosciute che siano d’aiuto anche alle famiglie ed alla scuola. La Commissione ha, inoltre, proposto l’elaborazione di un regolamento che venga adottato in sede consiliare. A questo proposito i componenti l’organismo consiliare si sono riservati di presentare un apposito ordine del giorno che sarĂ  trattato in una delle prossime sedute del Consiglio comunale. Prima di portare la questione in Consiglio, la Commissione chiederĂ  l’audizione dell’Assessore alle attivitĂ  economiche e produttive del Comune, Loredana Pastore.