ASCOLTA RLB LIVE
Search

“Tagesmutter” anche a Cosenza e Rende. Come diventare “mamme di giorno”

Tagesmutter significa, dal tedesco “mamme di giorno”. In Italia sono una realtà dal 2004, soprattutto nelle regioni del Nord.

 

COSENZA – In Calabria è un servizio entrato a far parte ufficialmente del sistema educativo integrato negli scorsi giorni, insieme ai nidi d’infanzia, gli spazi gioco per bambini, i servizi domiciliari e non solo, grazie a una modifica varata dalla Giunta regionale al Regolamento attuativo della legge regionale del 29 marzo 2013. In realtĂ  a Cosenza e Rende esistono famiglie che di questo servizio usufruiscono da quasi 15 anni; da quando, cioè, la Cooperativa Sociale “La Terra”, prima in Calabria, ha iniziato ad erogare questo servizio, partecipando ad un progetto nazionale insieme ad altre realtĂ  del Trentino, della Lombardia, del Veneto e del Lazio.

Ma di cosa si tratta?

Le “mamme di giorno” ospitano nella propria casa al massimo cinque bambini e offrono loro tutti i servizi che riceverebbero in un normale asilo nido, con la differenza che lo fanno in un contesto più familiare, ma sempre con personale qualificato. Tagesmutter, infatti, possono essere singole mamme, ma anche associazioni o cooperative riconosciute per operare in questo ambito.

“Grazie a questo provvedimento la nostra regione si mette al passo con le altre regioni del nord”, commenta soddisfatto Gianni Romeo, presidente della Cooperativa Sociale “La Terra”, promotrice in Italia del Consorzio Domus, che in Italia raggruppa le realtĂ  impegnate in tale ambito. “Siamo davvero lieti del fatto che la Giunta regionale, l’assessore Angela Robbe abbiano dimostrato una particolare sensibilitĂ  verso questa tematica. Un particolare ringraziamento al consigliere Giudiceandrea che da sempre ha condiviso la nostra battaglia per il riconoscimento del valore di un servizio come le tagesmutter per il nostro territorio”, conclude Romeo.

Attualmente sono 5 le tagesmutter impegnate sul territorio cosentino e rendese che offrono un servizio alternativo ai nidi; sopperiscono a particolari esigenze delle famiglie, poiché gli orari sono flessibili in base ai bisogni dei genitori. A breve la Cooperativa Sociale “La Terra” attiverà ulteriori corsi di formazione per incrementare il servizio utile soprattutto per i piccoli centri dove non esiste una utenza tale da attivare asili nido comunali o privati, ma è necessario soddisfare le esigenze di giovani coppie o di un’intera comunità.