La segretaria del ministro chiama Occhiuto: “tavolo sul centro storico a Roma il 5 Febbraio”

Ieri sera il sindaco aveva parlato di ‘sgarbo’ istituzionale alla città. Oggi sulla sua pagina Facebook rende nota la telefonata della segretaria particolare di Bonisoli

 

COSENZA – Alberto Bonisoli sarà a Cosenza solo per una breve visita privata, quella annunciata stamattina dal presidente della commissione parlamentare antimafia Nicola Morra, prima di arrivare a Matera. “Siamo un Paese in cui si sta spostando sempre più in alto la soglia del ridicolo. Poco fa – ha scritto il sindaco Mario Occhiuto questa mattina su Facebook – mi ha chiamato per l’ennesima volta la segretaria particolare del ministro Bonisoli, Francesca Tarditi, per dirmi che c’è un ulteriore cambio di programma: a causa di un Consiglio dei Ministri di giovedì sera il ministro farà tardi e sposta il tavolo tecnico sul centro storico in Ministero a Roma per il 5 Febbraio. Dice che sarà a Cosenza solo per una breve visita privata prima di arrivare a Matera”

“Le ho risposto – sottolinea Occhiuto – che lo aveva già annunciato Morra. E che un Ministro della Repubblica non dovrebbe comportarsi così, senza dignità e rispetto delle istituzioni. La nuova casta avvinghiata al potere pensa di spadroneggiare utilizzando le cariche istituzionali per boicottare i programmi degli avversari con ingerenze improprie e illegittime. Morra come Oliverio e Gentile. Aspettiamo un’altra telefonata, e un’altra ingerenza. Vi farò sapere”.

Bonisoli invitato a Rossano

Nel frattempo, si apprende che dopo la tappa ‘veloce’ nel centro storico di Cosenza, il ministro dei beni e delle attività culturali è stato invitato a Rossano, venerdì alle 15, dall’Arcidiocesi di Rossano-Cariati e dal Museo Diocesano e del Codex all’evento “Sfogliando il Codex”, cerimonia che prevede lo sfoglio di una pagina del Codex Purpureus Rossanensins, il prezioso evangelario greco miniato del VI secolo custodito nel Museo e riconosciuto dall’UNESCO bene patrimonio dell’umanità, nella categoria “Memory of the World”. Nel corso della cerimonia sarà eccezionalmente aperta la teca che contiene il Codex e sfogliata una nuova pagina, il tutto con il coinvolgimento di istituzioni regionali e nazionali e all’iniziativa è stato invitato a presenziare il ministro Bonisoli.