ASCOLTA RLB LIVE
Search

Trentenne muore all’ospedale di Cosenza, donati gli organi. Salveranno altre vite

Si chiamava Francesco Cerminara e aveva solo trent’anni. Un’aneurisma lo ha strappato alla vita. Originario di Torretta di Crucoli si è spento all’ospedale di Cosenza.

 

COSENZA – Francesco era stato portato a Cosenza, in gravi condizioni per la rottura di un’aneurisma che ha generato un’emorragia cerebrale che non gli ha lasciato scampo. Un malore lo aveva colto all’improvviso la sera della vigilia dell’Epifania, il 5 gennaio scorso. I medici lo hanno sottoposto ad un intervento delicatissimo nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Cosenza dove Francesco era stato portato subito dopo aver perso i sensi.

I genitori, la sorella e la sua fidanzato hanno pregato così come gli amici, ma Francesco nonostante l’intervento non ha mai ripreso conoscenza e ieri i medici hanno dichiarato la sua morte cerebrale. Francesco purtroppo oggi si è spento e nel buio del dolore in cui ha lasciato quanti lo amavano, è riuscito a donare tanta luce. I familiari infatti hanno dato l’autorizzazione alla donazione degli organi con i quali Francesco salverĂ  quattro ragazzi.