ASCOLTA RLB LIVE
Search

Passeggino: alcune informazioni utili per la scelta

Al contrario di quello che si potresti pensare, la scelta del passeggino è molto importante, in quanto accompagna la crescita del bambino almeno per 3 anni. Del resto, si tratta di un prodotto abbastanza costoso, per tanto, una volta acquistato non può essere sostituito facilmente.

 

Vuoi usufruire di un valido aiuto? I migliori modelli li confrontano su www.passegginimigliori.it, un sito appositamente realizzato per aiutare i genitori a trovare la soluzione pi√Ļ adatta per le proprie esigenze e quelle del proprio beb√®, anche perch√© vengono riportate tante informazioni utili e una serie di recensioni che consentono di avere una visione precisa del prodotto (sia dei pregi che dei difetti) verso cui si √® orientati.

Infatti, spesso online si trovano piattaforme che sponsorizzano determinate marche e modelli, ma senza riportarne gli eventuali svantaggi, che vengono scoperti solo in fase di utilizzo. Del resto, bisogna considerare che il passeggino perfetto non esiste, ma √® possibile, con un po’ di pazienza, individuare quello che meglio si adatta alla propri routine quotidiana.

Considerazioni importanti: peso, chiusura e reclinabilità

Durante la scelta del passeggino gli aspetti da considerare sono davvero tanti. Tuttavia, prima di tutto è bene stabilire la tipologia di utilizzo, ovvero se si intende usufruirne solo in città o se lo si vuole impiegare anche su terreni sterrati. Ma ciò non basta, in quanto bisogna tenere conto anche delle dimensioni, sia da chiuso che da aperto, ma anche del peso.

Infatti, √® importante capire se un determinato modello possa essere riposto nel bagagliaio della macchina di cui si dispone o possa essere caricato sull’ascensore di casa. Anche la chiusura √® importante, ed √® meglio che sia pratica, possibilmente da attuare con una sola mano, cos√¨ da agevolare gli spostamenti. Solitamente, si possono trovare due sistemi di chiusura: a libro, che garantisce passeggini compatti, che, spesso, riescono a rimanere in piedi da soli, e ad ombrello, che sono pi√Ļ leggeri, ma non riescono a sostenersi da soli.

Alcune persone scelgono il passeggino, al posto della carrozzina, fin dai primi giorni di vita per una maggiore praticit√†. In tal caso √® necessario scegliere una soluzione con lo schienale rigido e completamente reclinabile. Inoltre, √® meglio¬† che sia dotato di poggiapiedi, in modo che il piccolo possa dormire comodamente. A partire dai 6 mesi, invece, la recilinabilit√† tende a diminuire, fino a quando non √® pi√Ļ necessaria.

Altri aspetti da considerare e che possono influenzare la scelta

Sicuramente, chi sceglie un passeggino per utilizzarlo fin dalle prime settimane di vita del bambino deve verificare che sia omologato per 0+ e che siano presenti sistemi di sicurezza adeguati, in modo da garantire il massimo comfort al piccolo e da far stare tranquilli i genitori.

All’inizio √® sempre bene optare per soluzioni fronte-mamma, in quanto il bambino ha bisogno di mantenere un contatto costante con la mamma ed il pap√†. Tuttavia, raggiunti i 6-7 mesi, √® bene girare la seduta, dando cos√¨ modo al piccolo di poter esplorare il mondo circostante e di interagire anche con le altre persone.

Per quanto riguarda la guida, si pu√≤ dire che, sicuramente, la presenza di un unico maniglione √® esteticamente pi√Ļ valida, ma pu√≤ risultare scomoda in fase di utilizzo, soprattutto perch√© non permette di appendere comodamente la borsa del beb√®. Ovviamente, esistono diverse tipologie di passeggini tra cui poter scegliere (duo, trio, a tre ruote, a 4 ruote, leggero, gemellare). L’importante √® non agire d’istinto, ma ragionare attentamente sul da farsi.