ASCOLTA RLB LIVE
Search

Cipparrone “chiediamo scusa ai tifosi. Vizza faccia chiarezza sui lavori al Marulla”

I consiglieri comunali che fanno capo alla piattaforma politica espressione delle istanze dei quartieri e delle frazioni della cittĂ  si appellano all’Assessore allo Sport, Carmine Vizza, per affrontare una volta per tutte la vicenda dei lavori che hanno interessato lo stadio

 

COSENZA – “I consiglieri comunali che fanno capo alla piattaforma politica espressione delle istanze dei quartieri e delle frazioni della cittĂ , nonchĂ© sostenitori e tifosi del Cosenza Calcio, – scrive in una nota il consigliere Giovanni Cipparrone – esprimono rammarico per l’annullamento della partita di calcio in programma oggi allo stadio “San Vito – Marulla”, tra Cosenza e Benevento.

I consiglieri, Pasquale Sconosciuto (Cosenza Libera), Giovanni Cipparrone (PSE) e Francesco Spadafora (Gruppo Misto), a nome della città porgono le scuse alla tifoseria, alla Società e alla Squadra Beneventana giunta a Cosenza, per l’incontro di calcio che purtroppo non si è disputato per impraticabilità del terreno di gioco. Gli stessi si appellano all’Assessore allo Sport, Carmine Vizza, per affrontare una volta per tutte la vicenda dei lavori che hanno interessato lo stadio, che ci hanno già portato alla ribalta delle cronache nazionali per l’annullamento della prima di Campionato, quando l’incolpevole Assessore De Cicco è finito su tutti i media per aver semplicemente annunciato da tifoso la gioia di vedere disputare la prima partita di Serie B dopo 15 anni di digiuni.

Le azioni che i Consiglieri Comunali chiedo di intraprendere, assumono carattere di assoluta urgenza, perchĂ© se il campo non è praticabile dopo una pioggia di modeste quantitĂ  come quella di oggi, non osano pensare cosa possa accadere con acquazzoni e violenti temporali. I cosentini stanno vivendo giĂ  diverse situazioni di difficoltĂ , che la stessa piattaforma politica ha preso in esame e che intende affrontare nei prossimi giorni, ma almeno diamo loro la possibilitĂ  di partecipare ad eventi importanti, come quelli della Serie B, con gioia ed orgoglio”.