ASCOLTA RLB LIVE
Search

Via Popilia si colora di storia grazie alla buona volontà di un imprenditore illuminato

Federico Morabito, titolare di Hobby Color, ha inteso rendere omaggio al quartiere in cui esercita la propria professione da oltre venti anni. Grande attesa per il ripristino del murales di Denis Bergamini che regalerà alla tifoseria del Cosenza Calcio nei prossimi giorni

 

COSENZA – Una parete abbellita che ricorda la storia della città. Un gesto ammirevole con il quale un imprenditore illuminato ha inteso dare il proprio contributo alla riqualificazione di in uno dei quartieri più popolosi e popolari della città: il primo lotto di via Popilia. Si tratta di Federico Morabito titolare di Hobby Color, uno dei tanti commercianti che pur operando in un territorio difficile come quello della Calabria non hanno perso l’entusiasmo di spendersi per il bene della collettività. Morabito ha infatti voluto dar lustro alla prestigiosa via latina che ricorda le origini di Cosenza di cui costituisce oggi l’asse principale. “Via Popilia in questi anni – spiega Morabito – è molto cambiata, ovviamente in meglio, nonostante tutti i problemi che la circondino. Con il murales inaugurato questa mattina abbiamo inteso omaggiare il quartiere che ci ospita da quasi 25 anni. Interfacciandoci con i residenti ci siamo chiesti cosa potevamo fare. Lavoriamo nell’universo dei colori e proprio un’esplosione di fantasie sul muro che costeggia via Popilia ci sembrava l’idea migliore da mettere in atto. Lo abbiamo fatto raccontando la storia di Cosenza, rappresentando i personaggi e i simboli che l’hanno attraversata nel corso dei secoli tra cui Re Alarico, Bernardino Telesio, il Duomo, il Museo all’Aperto, la Chiesa di San Domenico, il Busento, il Crati e il Lupo della Sila. Mi auguro che questa mia esperienza possa ripetersi anche in altri quartieri, soprattutto quelli più degradati, e che altri imprenditori possano intraprendere la mia stessa iniziativa. Ad affiancarci sono stati validi maestri che ci hanno spronato ad andare avanti e lavorare anche sullo stadio Marulla per ristrutturare il disegno raffigurante Denis Bergamini.

 

 

Ieri abbiamo ottenuto le autorizzazioni necessarie ad operare da parte dell’amministrazione comunale e il 27 dicembre inaugureremo all’interno della curva Sud non solo il murales ripristinato, ma anche un altro dipinto su muro raffigurante il nostro compianto calciatore scomparso prematuramente alla presenza della sorella Donata Bergamini. Un’opera che metteremo a disposizione della tifoseria e dell’intera cittadinanza”. Anche in questo caso a coprire tutti i costi sarà l’Hobby Color avvalendosi della collaborazione della ditta Domenico Garritano e dell’artista Matteo Zenardi. Quest’ultimo è uno scenografo che ha disegnato altre opere di cui una proprio all’interno della sede di Hobby Color al Primo Lotto di via Popilia. Descrivendo il murales inaugurato questa mattina alla presenza della Commissione Cultura del Comune di Cosenza ha chiarito come i colori utilizzati siano tutti atossici, idrorepellenti ed ecosostenibili. “Il disegno definitivo sul muro – ha dichiarato Zenardi osservando la sua opera – è stato apposto solo il giorno precedente alla colorazione. Ci siamo così riservati la possibilità di cambiarlo durante i lavori. Ho disposto i colori a strati, prima ho apposto la scala dei grigi per ottenere le ombre e per ultime le luci. L’impatto sull’ambiente dei materiali usati è nullo perché sono tutti prodotti non inquinanti, ma duraturi con una garanzia di tenuta di decenni. Il supporto su cui è stato realizzato è fatto di pitture traspiranti e protetto con delle tegole per non fare rovinare il murales dall’umidità. Quello che abbiamo voluto fare è portare la storia in strada a chi non frequenta abitualmente i musei. L’opera inoltre è impreziosita dalla riproduzione di un disegno di Banksy il più noto writer del mondo e una targa eloquente che sintetizza la filosofia sottesa a questa iniziativa”.

Una dedica al quartiere in cui è scritto che “La concezione di bello non deve necessariamente appartenere ed accostarsi ad opere costose! Un po’ di colore e un pizzico di amore per ciò che si sente proprio sono la ricetta perfetta per raggiungere l’equilibrio”. La presidente della Commissione Cultura del Comune di Cosenza Alessandra De Rosa ha molto apprezzato il gesto dell’imprenditore Federico Morabito. “Il suo lavoro – sostiene De Rosa – ci fa capire che i cittadini vogliono mettersi in gioco. Ha perfettamente incarnato il concetto di cittadinanza attiva per la quale ci stiamo battendo affinché possa rientrare anche come materia di studio nelle scuole. Morabito l’ha messa in atto dando lustro ad uno dei quartieri più popolari di Cosenza. Speriamo che il suo gesto, che ha contribuito a rendere più bella la città di Cosenza, possa fungere da esempio ed essere seguito anche dagli altri concittadini. A maggio abbiamo approvato il regolamento dei Beni Comuni e Morabito, inconsepevolmente, ne ha applicato a pieno i principi.”. Nel corso della cerimonia la Commissione Cultura ha inteso dare in dono due volumi sui BoCs Art e sulla Caserma Paolo Grippo al titolare di Hobby Color. Sul posto anche Bianca Rende che ha elogiato il lavoro di Morabito. “Amare una città – ha affermato la consigliera d’opposizione – significa prendersene cura in maniera concreta affiancando le istituzioni che purtroppo non riescono a fare tutto ciò di cui ci sarebbe bisogno. Sarebbe bello se ognuno si occupasse anche di un piccolo pezzetto di Cosenza.

 

 

Si potrebbe fare molto e noi come commissione Cultura potremmo istituire un premio per chiunque ‘adotti’ e migliori un angolino della nostra città. La cittadinanza attiva è stimolante, ogni cittadino che a partire da oggi passerà di qui e guarderà questo muro si emozionerà pensando che sia semplice frutto della buona volontà di uomo che ha voluto rendere omaggio al quartiere che ospita la propria attività”. Il consigliere Giovanni Cipparrone ha quindi ringraziato i consiglieri comunali presenti e il presidente della Commissione Cultura Alessandra De Rosa che ha voluto fortemente presenziare all’inaugurazione perché “quando succedono belle cose in un quartiere fanno onore a tutta la città. Abitando in questi quartieri popolosi diventa strano ammirare l’arte al posto del degrado, invece dovrebbe essere la normalità. Ci sono imprenditori come Federico Morabito, la sua famiglia e i suoi amici che si spendono in prima persona per questo ho deciso di affiancarlo come amministrazione comunale insieme alla Commissione Cultura per dargli i meriti di ciò che è avvenuto in questo quartiere. Come cittadini ringraziamo Federico Morabito e l’Hobby Color per quello che è stato fatto e per quello che sarà realizzato il 27 dicembre allo stadio San Vito Marulla con il ripristino del murales di Denis Bergamini”.




Impostazioni sulla privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config