ASCOLTA RLB LIVE
Search

Cosenza, in fiamme negozio: probabile dolo (Foto)

Accertamenti in corso ancora non danno la certezza assoluta ma da un primo sopralluogo l’incendio di un box adibito a negozio di abbigliamento, su via Padre Giglio, in pieno centro citt√†, √® stato provocato da ignoti

 

COSENZA – Brucia in centro citt√† uno dei box storici ubicati sotto la sopraelevata in via Padre Giglio, adibito a vendita di abbigliamento e non solo. Gli accertamenti dei vigili del fuoco, ancora in corso, dirigono verso l’incendio di origine dolosa. A dare l’allarme gli automobilisti in transito notando il fumo fuoriuscire dagli oltre 50 metri quadrati di struttura ubicata nei pressi del Tribunale di Cosenza, all’incrocio che congiunge Via Borsellino, Piazza Zumbini e via Sicilia.

Il fatto √® accaduto poco dopo le 19. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del comando provinciale di Cosenza con il supporto dell’autobotte. La squadra muniti di cesoia ha tagliato i lucchetti delle oltre quattro saracinesche che chiudevano il box per spegnere le fiamme. Purtroppo il fuoco dentro aveva gi√† completamente distrutto e divorato tutto il materiale, dall’abbigliamento alle sedie, ad altra oggettistica per cui il negozio era autorizzato alla vendita.

All’interno la struttura √® servita dall’elettricit√†. Era presente anche una stufa ed una bombola che i vigili hanno provveduto ad estrarre dalle fiamme in pochi secondi, ma la bombola √® risultata essere vuota. Le operazioni di spegnimento sono durate per circa un’ora fino all’arrivo dell’autoscala. I vigili, dunque, si sono dividi in due squadre per arginare e spegnere focolai anche sul tetto in cemento dove erano stati sistemati pneumatici ed altro materiale di vario genere in fiamme. La seconda squadra ha continuato a spegnere le fiamme all’interno del box. Dopo lo spegnimento occorreranno alcune ore per smassare il materiale e assicurarsi che non ci sia ancora la presenza di altri focolai.

Dai primi sopralluoghi effettuati dai vigili del fuoco l’incendio, nonostante gli accertamenti siano in corso, √® quasi certamente doloso. Nella parte retrostante i box c’√® un’apertura nelle lamiere dove con molta probabilit√† ignoti avranno versato liquido infiammabile e la miccia che ha dato vita all’incendio.

Sul posto oltre i vigili del fuoco sono presenti anche le squadre volanti della polizia di Stato che hanno regolato il traffico ed effettuato le annotazioni delle testimonianze rese per aprire una indagine. Adesso saranno le telecamere cittadine o quelle private di esercizi commerciali a dare una mano alle forze dell’ordine per individuare il presunto incendiario. Nelle prossime ore il titolare del negozio verr√† sentito per capire se abbia ricevuto minacce o altro.

Rimane tanto fumo e materiale bruciato e il lavoro immane e professionale dei vigili del fuoco sempre pronti ad intervenire l√† dove c’√® bisogno di riportare ordine e sicurezza