ASCOLTA RLB LIVE
Search

Sorveglianza speciale, in Appello revocata la misura per Laurato

Imputato nel processo Mater, accusato di spaccio di stupefacenti in cittĂ , dopo il patteggiamento della pena viene applicata la sorveglianza speciale. La difesa in appello ottiene la revoca della misura

 

COSENZA – Revocata la misura cautelare della sorveglianza speciale applicata a Vincenzo Laurato lo scorso ottobre del 2017, in merito al processo Mater su proposta della Questura di Cosenza. Una misura cautelare per la durata di due anni. Davanti ai giudici della Corte d’Appello di Catanzaro, la difesa rappresentata dall’avvocato Gianpiero Calabrese ha motivato il ricorso avanzato chiedendo la revoca della misura applicata. Motivazione pienamente accolta in Appello.

L’avvocato penalista Gianpiero Calabrese

Vincenzo Laurato era stato coinvolto nell’inchiesta Mater, con 700 episodi di spaccio documentati e 35 misure di custodia cautelare. Il tutto partì dalla denuncia di una mamma disperata di un ragazzo tossicodipendente. Nel procedimento giudiziario Laurato patteggiò la pena ad un anno e sei mesi di reclusione e 3600 euro di multa. L’accusa era di spaccio.

 

 

Il giudice nel revocare la misura cautelare, applicata, della sorveglianza speciale, ha accolto le motivazioni della difesa in cui ha evidenziato la mancanza di requisiti per disporre la misura, in termini di pericolosità per via di una sola condanna avvenuta nel 2009  ed una sola violazione in materia di stupefacenti per il possesso di una quantità leggera.

Il giudice ha ancora rilevato che la richiesta della Questura di Cosenza si fonda solo sul procedimento giudiziario “Mater”, apparendo dunque carente sotto il profilo della pericolositĂ  del soggetto nei cui confronti – si legge nel decreto – la questura avrebbe avanzato meri giudizi di valore “ostinata spregiudicatezza”, “propensione al non ottemperare alle regole del vivere civile”, “si ritiene che il proposto viva dei proventi delle proprie attivitĂ  delittuose”, non fondati su alcun dato oggettivo.

Per il Giudice il quadro di pericolositĂ  descritto dalla Questura non appare sufficientemente descritto, tenuto conto che Laurato ha una condanna risalente al 2009 scontata ai servizi sociali nel 2010 e un solo episodio leggero di illecito riguardante stupefacenti, tutti commessi antecedenti al quinquennio e soprattutto commessi in tempi non consecutivi. Per queste motivazioni lo scorso settembre ha ritenuto di revocare la misura cautelare applicata a Laurato dal Tribunale di Cosenza della sorveglianza speciale per la durata di due anni

 

LEGGI

Operazione Mater: spaccio di droga, debiti, armi e minacce a Cosenza




Impostazioni sulla privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config