ASCOLTA RLB LIVE
Search

Sant’Ippolito, imminenti i lavori di ristrutturazione del cimitero

L’Amministrazione comunale attenta alle frazioni e alle periferie: riparata la perdita fognaria e da domani saranno attivati servizi straordinari di pulizia in tutta la zona del borgo

 

COSENZA – Arriva in fretta la risposta dell’amministrazione comunale per la frazione di Sant’Ippolito dopo la visita della commissione Lavori Pubblici, effettuata qualche giorno fa. Questa mattina i capigruppo consiliari a palazzo dei Bruzi, Giuseppe d’Ippolito (Fratelli d’Italia), Luca Gervasi (Forza Cosenza) e Francesco Spadafora (Gruppo misto), accompagnati dall’assessore Loredana Pastore, hanno effettuato un sopralluogo a Sant’Ippolito incontrando diversi residenti. “Si tratta di un passaggio giĂ  programmato – hanno poi affermato – che rientra tra le verifiche e il confronto diretto sul territorio che l’Amministrazione comunale svolge di frequente per raccogliere le istanze dei cittadini”. GiĂ  nella giornata odierna, ad esempio, i tecnici municipali hanno provveduto alla riparazione di una perdita fognaria e da domani saranno attivati servizi straordinari di pulizia in tutta la zona del borgo.

“La visita di stamani – hanno aggiunto la delegata del sindaco Occhiuto e i tre rappresentanti in Consiglio – ci dà modo di annunciare gli imminenti lavori di ristrutturazione e manutenzione del cimitero di Sant’Ippolito per il cui iter espletato con celerità teniamo a ringraziare il dirigente al ramo Francesco Converso. Nel contempo, partiranno gli interventi di manutenzione del verde a Guarassano, a Serra Soprana e a Serra Sottana. Non avevamo certo bisogno – precisa la delegazione presente sul posto – della segnalazione in merito da parte del Partito democratico, dato che è lo stesso Pd che negli anni ha governato in città lasciando in uno stato di totale abbandono le periferie e alle frazioni che, al contrario, sono oggi all’attenzione costante dell’Esecutivo Occhiuto”.

 

LEGGI ANCHE

Sant’Ippolito: loculi abbandonati, giardini e viali degradati