Clinica Misasi, Morrone chiarisce la propria posizione: ”Ottimi rapporti con l’INPS”

COSENZA – ”Non ho mai accusato l’Inps di abusi, nell’intervista da me rilasciata ho solo discusso dei problemi economici della società in seguito al mancato rilascio del Durc”.

Ad affermarlo è Marco Morrone in qualità di socio della holding San Bartolo Srl. “A tal proposito chiarisco che l’Inps sta negando il Durc – spiega Morrone – a causa di un interpello ministeriale che è in palese contrasto con la normativa vigente in materia di concordato preventivo in continuità. I rapporti con l’ente sono tuttavia sempre stati ottimi tant’è che si sta cercando insieme ad i loro dirigenti di trovare una soluzione che possa risolvere definitivamente la problematica. Un primo aiuto arriva da una recente sentenza del Tribunale del lavoro, che chiarendo l’impossibilità della San Bartolo a pagare i debiti precedenti alla data di presentazione della domanda di concordato preventivo, può consentire all’INPS, dopo il pagamento dei DM insoluti attraverso un intervento sostitutivo richiesto ed attivato in data odierna presso l’Asp di Cosenza, il rilascio del tanto atteso Durc”.