ASCOLTA RLB LIVE
Search

Il ministro Franceschini a Cosenza Vecchia ignora i crolli, cittadini in protesta

I comitati di residenti hanno manifestato ricordando al Ministro dei Beni Culturali le condizioni di degrado in cui verte il centro storico

 

COSENZA – Il Ministro ignora i crolli, ma i cittadini con un corteo che ha attraversato corso Telesio hanno ricordato le condizioni dei palazzi pericolanti del centro storico. Al temine della manifestazione il Comitato Piazza Piccola ha parlato con il ministro dei Beni Culturali sottolineando che i vicoli sono una latrina e i residenti rischiano quotidianamente la vita. Durante il colloquio è stata letta una missiva in cui si sintetizzano la situazione di degrado in cui verte Cosenza Vecchia. “Oggi parlo solo di Cosenza”. E’ stata la prima cosa che ha detto il ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini, arrivando al ridotto del teatro Rendano di Cosenza, dove ha presentato il suo libro “Disadorna e altre storie”. “Non mi sono posto un obiettivo: mi diverto a scrivere, e’ un modo di prendersi degli spazi di libertà rispetto alla vita di tutti i giorni, raccontare storie è davvero una grande opportunità – ha detto Franceschini – è come andare in altri tempi, vivere altre vite, essere altre persone”. L’ispirazione, ha detto il ministro, “viene leggendo, frequentando, dalla politica poco”. Dario Franceschini, nel pomeriggio, ha incontrato anche alcuni esponenti del Comitato di salvaguardia del centro storico di Cosenza, per discutere delle possibilità di recupero di alcune strutture.

ECCO IL TESTO DELLA LETTERA AL MINISTRO