ASCOLTA RLB LIVE
Search
Poste-italiane-una-volta-oggi-gli-uffici-sono-in-molti-casi-multietnici-670x274

Sfondata la vetrata delle Poste di Sant’Ippolito

Tentativo di furto non andato a buon fine alla periferia di Cosenza

 

COSENZA – Ieri sera intorno alle 22.00 ignoti hanno distrutto la vetrina delle Poste di Sant’Ippolito. L’atto sarebbe verosimilmente riconducibile a un tentativo di furto non andato a buon fine. I malviventi avrebbero usato un mezzo, ancora non intercettato, come ariete per sfondare l’entrata degli uffici postali e trafugare il denaro delle casse. Sul posto è intervenuta la Squadra Volante e la Polizia Scientifica per i rilievi del caso. La filiale di Poste Italiane alla periferia di Cosenza era già stata oggetto a luglio di un altro tentativo di furto quando due persone hanno provato ad introdursi al suo interno, per poi fuggire all’improvviso dopo essersi accertati che le porte non permettevano loro di accedere agli uffici. Nel 2011 invece grazie ad un enorme buco praticato nel muro, soggetti mai identificati erano riusciti ad asportare la cassaforte. Secondo le prime indiscrezioni trapelate dagli ambienti investigativi sembrerebbe che gli autori appartengano alla stessa banda di rapinatori che a Cosenza negli ultimi mesi ha posto in essere diversi furti con il metodo della ‘spaccata’.

Immagine di repertorio