ASCOLTA RLB LIVE
Search

insegnante

Illegittimo trasferimento di una professoressa da Torino a Cosenza, sindacati denunciano l’anomalia

La Flc-Cgil aveva denunciato l’illegittimo trasferimento della professoressa che da Torino era stata utilizzata presso l’ATP di Cosenza, a danno dei docenti in attesa; ottenendo il rientro immediato

 

COSENZA – “Apprendiamo con grande soddisfazione – si legge in una nota di Pino Assalone, Segretario Generale Flc-Cgil Cosenza – nell’interesse di tutti i docenti trasferiti a centinaia di chilometri dalla nostra Provincia e in attesa di rientrare secondo i criteri fissati dalla legge, dei decreti di nullitĂ  pubblicati dall’ufficio Scolastico Provinciale di Cosenza lo scorso 2 novembre relativi all’atto di transazione e di trasferimento operato a favore del docente Tiziana Piro utilizzata ed in dotazione organica presso l’ufficio Scolastico Provinciale di Cosenza. Il nostro Sindacato Flc-Cgil, con apposita nota  diretta al Dirigente Dr. L. Greco,dell’ATP di Cosenza lo scorso agosto, aveva denunciato il palese utilizzo ed il illegittimo trasferimento della professoressa che da Torino era stata utilizzata presso l’ATP di Cosenza, a danno, tra l’altro, dei numerosi docenti in attesa di esito di giudizio o di scorrimento di graduatorie per rientrare nella provincia di residenza.

 

Con compiacimento scopriamo che, grazie alla nostra tempestiva  e articolata denuncia, si è corretto il tiro con il partecipato e condiviso parere dell’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Catanzaro e dell’Ufficio Scolastico Regionale di Catanzaro che hanno attivato, correttamente e celermente, il dovuto processo di annullamento di un trasferimento abnorme ed illegittimo operato dall’ufficio Scolastico Provinciale di Cosenza con il rientro immediato nell’ambito scolastico di Torino della professoressa. Ci auguriamo la dovuta attenzione del caso, stante la palese conflittualitĂ  di interessi, da parte dell’Avvocatura Distrettuale di Stato di Catanzaro e dell’ Ufficio Scolastico Regionale di Catanzaro per garantire imparzialitĂ  e trasparenza ad una vicenda che ha indignato gli insegnanti, la scuola e i cittadini tutti.

 

La nostra azione come organizzazioni sindacali ha dimostrato come purtroppo, una amministrazione pubblica che dovrebbe svolgere un ruolo fondato sulla garanzia dei diritti, l’imparzialitĂ  dei comportamenti e di trasparenza della sua azione governativa, a volte, manifesti una arroganza istituzionale che va al di lĂ  delle sue stesse prerogative. Come O.S saremo sempre vigili e attenti a tutte le operazioni che l’Atp di Cosenza metterĂ  in atto al fine di salvaguardare il diritto e gli interessi di tutti i lavoratori della scuola.”