ASCOLTA RLB LIVE
Search

Cosenza, disabile minacciata da un gruppo di ragazzini: “nessun controllo sulle aree pedonali”

Una lettrice di Quicosenza ci ha scritto per raccontare la sua personale vicenda e per segnalare le evidenti carenze di sicurezza nelle zone pedonali della città.

 

COSENZA – Il messaggio inizia con una vicenda molto grave accaduta tra via Arabia e Corso Mazzini. “Vorrei segnalare che ieri sera – scrive la signora – mentre rientravo a casa, a bordo del mio scooter per disabili, nell’immettermi da Corso Mazzini su via Arabia, sono stata fermata da alcuni ragazzini. Uno di questi, con un petardo in mano, mi ha minacciata di buttarlo nel mio scooter. Per fortuna grazie alla presenza di altre persone che sono sopraggiunte si è evitato il peggio. Ma cosa sarebbe successo se mi fossi trovata da sola?

Soprattutto di sabato sera quando i giovani escono e frequentano la città non esiste nessun controllo da parte delle forze dell’ordine sulle aree pedonali dove, tra l’altro, passeggiano, indisturbate, molte persone con cani di grossa taglia al guinzaglio, ad altezza bambini e privi di museruola.

Io amo gli animali ma bisogna fare rispettare le leggi in materia al fine di tutelare l’incolumità degli essere umani, soprattutto quella dei bambini. Infine vorrei segnalare anche che sull’area pedonale ci sono sempre ragazzi che giocano a pallone e in modo alquanto pericoloso per i passanti. E allora mi domando cosa aspettiamo? Che si verifichi qualcosa di grave per poi intensificare i controlli sulle aree pedonali?

A quanto pare, l’unico pericolo sull’area pedonale di via Arabia per questa Amministrazione Comunale è rappresentato dal ripristino del mio parcheggio invalidi ad uso abitativo, in quanto secondo il loro autorevole parere lo stallo costituirebbe un grave pericolo che, se ben posizionato, non costituirebbe in alcun modo pericolo, e mi garantirebbe maggiore indipendenza per recarmi al lavoro ed avere una migliore vita di relazione”.

Lettera firmata

Sedia fontana