ASCOLTA RLB LIVE
Search

Bagarre bus: Amaco e Consorzio ‘patteggiano’, lavoratori in mobilitĂ  in cambio di meno corse

COSENZA – Consorzio Autolinee non intende perdere utenti per colpa della Circolare Veloce e mette sul tavolo le procedure di mobilitĂ  del proprio personale.

Si è tenuto, ieri, alla presenza del Prefetto, l’incontro relativo alla problematica del collegamento Cosenza – UNICAL. Erano presenti all’incontro i Sindaci dei Comuni di Cosenza e di Rende, l’Assessore Regionale On. Carlo Guccione, i Dirigenti dei Settori Trasporti della Regione Calabria e della Provincia di Cosenza, l’Assessore alla Mobilità del Comune di Cosenza, i Presidenti dell’A.M.A.CO. S.p.A. e del Consorzio Autolinee s.r.l. ed i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali.

 

A conclusione dell’incontro è stato deciso di istituire un tavolo tecnico con le finalitĂ  di riattivare il Sistema BIN-BUS, mediante una integrazione non solo tariffaria ma anche vettoriale tra le due Aziende, al fine di offrire all’utenza un servizio idoneo alle sue necessitĂ  anche sotto l’aspetto tariffario. Nelle more della definizione dei necessari accordi, il Prefetto ha invitato il Sindaco di Cosenza e l’A.M.A.CO. a ridurre la frequenza delle corse per l’UNICAL ed il Consorzio Autolinee a sospendere le procedure di mobilitĂ  del suo personale. Nello spirito di collaborazione, che anima il Comune di Cosenza e l’A.M.A.CO. nei confronti delle Istituzioni e, in particolare, nel confronti della Prefettura di Cosenza, da Lunedì 2 Febbraio, verrĂ  attuato quanto stabilito nel corso dell’incontro.