ASCOLTA RLB LIVE
Search
piazza bilotti 01

Occhiuto e la ‘mobilità dolce’ che non piace ai cosentini. Venerdì protesta su via Misasi (AUDIO)

“Pedonalizzare”; sembra essere questa la parola d’ordine del sindaco Mario Occhiuto che invita i cittadini ad accompagnare a piedi i propri figli a scuola, e abbatte i costi del parcheggio ‘inutilizzato’ di piazza Bilotti.

 

COSENZA – Non si placano le polemiche attorno alla decisione dell’amministrazione bruzia guidata dal sindaco Mario Occhiuto di chiudere il tratto di via Misasi davanti alle due scuole, la media e l’elementare, dirottando il traffico sulle parallele, modificandone i sensi di marcia. protesta venerdi via misasiI commercianti ieri, hanno abbassato le saracinesche, ma in pochi se ne sono accorti perchè quella strada, dopo il primo giorno di caos, causato dalle modifiche alla viabilità, ora appare quasi deserto.

Gli automobilisti infatti, non transitano più su via Misasi e questo comporta certamente una riduzione del traffico e dell’inquinamento in città, ma anche l’isolamento della zona e l’intasamento di altre, come ad esempio piazza Europa.

E attorno alla decisione del sindaco è nato una sorta di comitato “contro la desertificazione’ di via Roma, piazza Fera e viale della Repubblica e dintorni” che ha dato appuntamento ai cosentini per venerdì prossimo dalle 09.00 alle 12.00 all’incrocio tra via Tancredi e via Rodotà per manifestare contro la ‘mobilità dolce’ del sindaco accusato dai cittadini di aver ‘stravolto il cuore della città’.

E il sindaco ha provato a spiegare le sue ragioni ai microfoni di Rlb Radioattiva, alla vigilia delle riapertura dell’anno scolastico. Domani infatti, sarà il giorno della ‘prova del nove’ perchè riapriranno i cancelli delle scuole, anche quelle di via Misasi.

ASCOLTA L’INTERVISTA 

 

“Un sindaco ha l’obbligo di perseguire le buone pratiche in cui crede e che sono universalmente riconosciute. L’idea è di creare delle zone pedonali soprattutto nelle vicinanze delle scuole, e queste indicazioni vengono anche dal ministero della salute e della pubblica istruzione. A Cosenza le scuole primarie sono in tutti i quartieri e il criterio dovrebbe essere quello di iscrivere i propri figli nelle scuole più vicine a casa”.

via misasi scuole“Via Misasi – spiega il sindaco – non è, come tutti immaginano, la grande direttrice stradale della città. C’era una sorta di “tappo” in prossimità delle scuole che bloccava il traffico veicolare soprattutto per chi doveva prendere l’autostrada. E noi non abbiamo fatto altro che anticipare quell’ingresso. L’obiettivo è diminuire il traffico in città perchè è causa anche di inquinamento ambientale. Così pensiamo di incentivare i cosentini ad andare a piedi”. Più che un incentivo sembra una costrizione, soprattutto per chi non è della città, e arriva dai centri limitrofi o dalla vicina Rende ma secondo il sindaco, i cambiamenti all’inizio sono sempre visti male: “E’ sempre così, è stato così anche per corso Mazzini. Quando si chiude una strada ci sono sempre le proteste dei commercianti. Poi la situazione migliora e nessuno vuole più tornare indietro. Piano piano ci si abitua; in città non servono queste autostrade del traffico – spiega su Rlb Occhiuto – servono strade con il traffico più scorrevole ma lento, che consenta di condividere le strade con i pedoni e con gli utenti”.

Per quanto riguarda il comportamento dei genitori che accompagnano i figli a scuola (e che per anni hanno creato il caos con le auto posteggiate anche in quarta fila), ora le cose cambieranno: “Abbiamo chiesto e ottenuto lo sconto dalla Bilotti Parking per le fasce dalle 07.45 alle 08.45 con una riduzione del 60% al costo di 50 centesimi. Chi è costretto ad utilizzare l’auto può farlo nel tempo che occorre per portare i figli a scuola”. La visione di Occhiuto è che “le strada cambiano di ‘significato’, saranno – a suo avviso – più strette ma più scorrevoli”.

Le immagini che seguono sono relative ai disagi sulle altre arterie della città a seguito della chiusura di via Misasi e dei sensi di marcia che hanno rivoluzionato la viabilità in città… Se il traffico lo sposti, lo troverai da un’altra parte… 

via caloprese

uscita autostrada cs sud