ASCOLTA RLB LIVE
Search

Manifestazione precari LSU-LPU, chiusa per 3 ore l’A3 tra Montalto e Cosenza. Disagi e caos in tutta la Calabria

COSENZA – Enormi disagi si sono registrati questa mattina per la chiusura degli svincoli della A3 a Cosenza Nord e Cosenza Sud occupati da una manifestazione di lavoratori precari, così come i traghetti a Villa San Giovanni e la 107 Jonica. L’autostrada è stata riaperta verso le 13.30

L’Anas comunica che è stata riaperta al traffico, seppur con qualche limitazione, l’autostrada A3 in entrambe le direzioni, che per oltre 3 ore era stata chiusa a causa della manifestaziuone dei precari LPU-LSU, su disposizione della questura. Il blocco aveva riguardato precisamente il tratto tra Montalto e Cosenza sud tra il km 245,000 e il km 259,000. Sul posto sono presenti le squadre Anas e della Polizia Stradale per la gestione della viabilità che stanno cercando di decongestionare il traffico. 

 

A manifestare in piazza in Calabria sono i lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità e i percettori di ammortizzatori sociali in deroga. La protesta promossa da Cisl e Uil è in corso in varie località della regione. A Villa San Giovanni è attivo un presidio in piazza Valsesia davanti all’area degli imbarcaderi per la Sicilia. Analoghe iniziative sono state attuate a Lamezia Terme nella stazione ferroviaria e a Crotone all’uscita della statale 106. I manifestanti reclamano risposte dal Governo e rivendicano rispettivamente il saldo delle indennità 2013 per i percettori di ammortizzatori sociali e certezze rispetto al percorso di contrattualizzazione per i precari Lsu-Lpu. “Il Governo e la cabina di Regia – sostengono i sindacati – hanno assunto impegni precisi ad oggi completamente disattesi”. Al momento in tutti i presidi la situazione è tranquilla sul piano dell’ordine pubblico e non si segnalano particolari problemi.

Bloccata anche la 107 jonica – Provvisoriamente bloccato dai lavoratori precari e dai percettori di ammortizzatori anche il traffico sulla statale 106 jonica in provincia di Crotone. Lo comunica l’Anas. Il transito è impedito al momento in entrambe le direzioni nel tratto compreso tra Isola Capo Rizzuto e il bivio Passovecchio-innesto statale 107 e statale 107bis in provincia di Crotone. Sul posto sono presenti le squadre Anas e della Polizia Stradale per la gestione della viabilità. 

Bloccato l’accesso ai traghetti a Villa San Giovanni – Intanto un gruppo di precari e percettori di ammortizzatori sociali ha bloccato l’ingresso dei traghetti privati a Villa San Giovanni. I manifestanti si trovano ad alcuni metri dal piazzale Anas. La protesta sta creando disagi per i mezzi che devono imbarcarsi per raggiungere la Sicilia.Al momento i traghetti privati sono stati dirottati a Reggio Calabria. I manifestanti hanno di fatto bloccato l’ingresso a Villa San Giovanni e per questo motivo il traffico automobilistico è stato dirottato verso Campo Calabro oppure a Gallico.

 

L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida, ricordando che l’informazione sulla viabilità e sul traffico di rilevanza nazionale è assicurata attraverso il sito www.stradeanas.it oppure telefonando al Numero Verde per l’A3 800.290.092.

 

La stessa ANAS, per evitare gli ingorghi lungo le rampe di accesso a Rende, in una zona già fortemente penalizzata giornalmente dal traffico da e verso l’università, ha deciso anche di chiudere lo svincolo di Quattromoglia sulla SS 107 come mostra la nostra foto.

 

Il segretario della UIl Biondo: “Renzi ascolti i lavoratori calabresi”– In merito alla manifestazione di questa mattina, il segretario nazionale dell Uil calabrese, Santo Biondo, ha ribadito che ” adesso è giunto il momento di aprire un confronto sui problemi del precariato davanti ai rappresentanti del Governo romano”. Per Biondo, la mancata visita di Mattero Renzi in Regione slittata a dopo le elezioni regionali, preoccupa e allo stesso tempo fa capire che nel “cilindro del premier non ci sono gli strumenti in grado di far cambiare il registro ad una terra che non vuole più essere sedotta e abbandonata. In considerazione di ciò, in questa giornata di lotta, i lavoratori saranno accompagnati dall’azione convinta della Uil calabrese”.

Giorno 12 incontro con sottosegretario Del Rio– Il segretario del Pd della Calabria, Ernesto Magorno, ha reso noto che il 12 novembre, alle ore 12, a Palazzo Chigi, ci sarà un incontro tra il sottosegretario Delrio su tutte le questioni che riguardano il settore del precariato nella regione. L’iniziativa è stata promossa in relazione alle proteste che sono in corso in varie località della regione.