Incendi, continua ad operare l’Unità di Crisi attivata dal Prefetto. I roghi in provincia oggi sono 62

Situazioni difficili e complicate in queste ore nella provincia di Cosenza. Continua ad essere operativa l’Unità di Crisi attivata nel pomeriggio di ieri dal Prefetto Tomao

 

COSENZA – Continua il monitoraggio delle aree del territorio provinciale di Cosenza interessate da incendi e già individuate nelle precedenti riunioni grazie alle verifiche effettuate su dette aree da personale della Polizia di Stato, anche con l’ausilio di un elicottero, e dagli uomini dell’Arma dei Carabinieri. Con il concorso del Dipartimento di Protezione Civile Regionale e di Calabria Verde, sono state ulteriormente rafforzate le misure per gli interventi di spegnimento, coordinati dal Prefetto d’intesa con il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, in corso in quei comuni che presentano particolari criticità quali San Fili, Rovito, Papasidero, San Marco Argentano, Mottafollone, Spezzano Piccolo, San Vincenzo la Costa e Fagnano Castello.

Al momento i focolai attivi sono 62, in diminuzione rispetto alla giornata di ieri che ne ha registrati 110, ed i Comuni ancora interessati da incendi sono circa 20. Nel corso della giornata di ieri, circa 300 persone sono state allontanate precauzionalmente dalle proprie abitazioni nella località “Pianette” del Comune di Rovito, dove le fiamme hanno lambito le case.

Nel territorio provinciale cosentino attualmente stanno operando 14 squadre dei Vigili del Fuoco, 7 squadre di Calabria Verde, i volontari della Protezione Civile Regionale, coadiuvati dai carabinieri e dai carabinieri forestali, da personale della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza nonché da militari dell’Esercito. Sono inoltre operativi 3 Canadair del Vigili del Fuoco e 2 elicotteri della Protezione Civile Regionale.

L’unità di crisi, presieduta dal Prefetto e composta dal Questore, dal Comandante Provinciale Interinale dell’Arma dei Carabinieri, dal Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, dal Capo della Protezione Civile Regionale, dal Commissario di Calabria Verde, dai rappresentanti delle Forze dell’Ordine, della Polizia Stradale , dell’Esercito, della Polizia Provinciale, dal Presidente del Parco del Pollino e dai Sindaci dei territori interessati all’emergenza, da Anas, dall’Enel, tornerà a riunirsi nelle prossime ore per un nuovo punto di situazione.

IMPORTANTE: Si ricorda ai cittadini di segnalare situazioni di particolare gravita’ attraverso il numero verde 800 496 496 istituito ieri dalla Prefettura di Cosenza.