tribunale cs

Diffamazione ai danni del sindaco Occhiuto, due persone condannate

Il Giudice Monocratico del Tribunale di Cosenza, dott. Enrico Di Dedda, ha ieri emesso sentenza di condanna.

 

COSENZA – Sono stati condannati a sei mesi di reclusione, Carchidi Gabriele, e a quattro mesi di reclusione Santagata Michele, perchè ritenuti responsabili del delitto di diffamazione aggravata in danno del Sindaco di Cosenza Arch. Mario Occhiuto, per aver pubblicato, su profilo Facebook, espressioni ingiuriose nei confronti del predetto, quali: “autore di un perverso giro di affari sporchi; sindaco corrotto ed il più squallido e viscido sindaco della storia; mandante di malavitosi ed autore di un sistema Occhiuto di Cosenza criminale” ed altro.

“Carchidi e Santagata – fa sapere l’avvocato Nicola Carratelli – sono stati condannati anche al risarcimento del danno, da liquidare in separato giudizio civile, concedendo una provvisionale, in favore del Sindaco Occhiuto, costituitosi parte civile col patrocinio dell’Avv. Nicola Carratelli, liquidata in euro 2.000,00, oltre le spese legali del giudizio. Già nello scorso mese di Marzo, Carchidi stato condannato alla pena di sette mesi di reclusione per aver diffamato, in altre occasioni, il sindaco Occhiuto”. “Si è così chiuso – conclude la nota dell’avvocato Carratelli – il secondo procedimento di I grado conseguente ad una delle tante querele proposte dall’arch. Mario Occhiuto nei confronti del Carchidi e del Santagata, autori di una martellante attività di pura denigrazione nei confronti del Sindaco, mentre altri procedimenti, sia per il reato di diffamazione, che per quello di stalking, sempre a carico dei predetti imputati saranno celebrati nei prossimi mesi”.