Piazza Bilotti, spuntano tavolini e sedie in via sperimentale: i pareri si dividono

Mario Occhiuto spiega che i tavolini possono essere utilizzati liberamente da tutti i cittadini, come avviene nelle più importanti piazze contemporanee del mondo.

 

COSENZA – “Una piazza funziona se contiene la vita degli uomini che abitano la città. Una piazza è un luogo che si attraversa, in cui si incontrano gli amici, dove si portano i bambini a giocare, dove le persone avanti con l’età possono sedersi. Dove tutto può cambiare e trasformarsi in base alle esigenze dei cittadini, che si rinnovano continuamente.” Questo il commento del sindaco Mario Occhiuto che, in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, spiega ai cittadini la sua decisione di posizionare dei tavolini nella nuova e discussa piazza Bilotti. Da un pò di giorni, infatti, nell’area sono spuntati tavolini e sedie verdi (da precisare non di proprietà dei commercianti delle attività vicine), ma voluti proprio dall’Amministrazione per permettere a chiunque, di sostare nell’area sedendosi comodamente ad un tavolino. Scelta, forse, nata anche dal fatto che nella piazza non vi è nessuna panchina o appoggio disponibile.

“I tavolini – spiega Occhiuto – posizionati su Piazza Bilotti sono stati autorizzati in via sperimentale. Possono essere liberamente utilizzati da tutti i cittadini senza alcun obbligo di consumo, come avviene nelle più importanti piazze contemporanee del mondo (nella foto Times Square). Abbiamo voluto che fossero in materiale leggero e con colori a contrasto per sottolineare il senso dell’effimero e per ragioni di praticità legati alla facile rimovibilità.”piazza bilottiTimes square

Come sempre a Cosenza i pareri si dividono e c’è chi considera la scelta una bellissima e utile iniziativa; chi una cosa senza senso, dato che temporanea e rimovibile. Chi, infine, sostiene che nella città non esiste solo piazza Bilotti, ma tante zone dimenticate ed abbandonate che meriterebbero la stessa (se non maggiore) attenzione. Ma, come sosteneva Oscar Wilde: ‘Bene o male, purché se ne parli’. E, infatti, tantissimi sono i commenti che i cosentini hanno lasciato sotto il post del sindaco, in merito a tale iniziativa. Eccone alcuni che riassumono i pareri divisi.

Commenti

Commenti3

Commenti2