Vittorio Sgarbi e Mario Occhiuto

Ci risiamo: Vittorio Sgarbi ‘riannuncia’ le sue dimissioni, ad Occhiuto l’ultima parola

Vittorio sgarbi annuncia, per la seconda volta, di voler abbandonare la carica di Assessore al Centro storico di Cosenza.

 

COSENZA –  Lo scorso ottobre aveva già annunciato le sue dimissioni, attraverso i canali social; poi, sollecitato dal primo cittadino in persona, vi fu il ripensamento. Oggi Vittorio Sgarbi ci ripensa nuovamente e annuncia – per la seconda volta – sulla pagina Facebook del suo ufficio stampa, di voler abbandonare la carica di Assessore al centro storico di Cosenza. Questo quanto si legge nel post pubblicato: “Non essendo stato messo nelle condizioni, come già precedentemente ribadito, di svolgere il mio ruolo di assessore al Centro storico di Cosenza, confermo le mie dimissioni. Sottolineo, tra l’altro, di avere fino ad oggi svolto l’incarico a titolo gratuito, e che rinuncio, comunque, all’indennità di carica fino ad oggi maturata”.

Pochi mesi fa, dopo che Occhiuto lo aveva fatto desistere dalla sua idea di abbandonare la carica, Vittorio Sgarbi era ritornato in campo promettendo, anche, impegno per Cosenza e dichiarando di avere nuovi progetti in cantiere (che non si sono mai concretizzati). Che fine hanno fatto i suoi sogni e le sue prospettive “a supporto delle attività culturali e sociali”? Altra domanda che molti cittadini si pongono adesso: per quanto ancora andrà avanti la pantomima? Occhiuto bisserà nell’implorare il critico d’arte per restare in una città che, non solo è sconosciuta per lui, ma soprattutto della quale non ha mostrato il minimo interesse e attenzione?

Stavolta, comunque, Vittorio Sgarbi sembra fermamente convinto ad abbandonare infatti scrive “confermo le mie dimissioni”; ma la conferma ufficiale, l’ultima parola, si sa, spetta sempre al sindaco Occhiuto. Vedremo se l’addio sarà definitivo.

 

LA REAZIONE DEL SINDACO MARIO OCCHIUTO

“Prendo atto delle dimissioni di Vittorio Sgarbi da assessore della mia Giunta e lo ringrazio per il contributo di idee che ha apportato ricoprendo la delega al Centro storico, rinunciando all’indennità della carica”. Lo dichiara il sindaco Mario Occhiuto, aggiungendo: “L’arco temporale che ha visto Sgarbi al Comune di Cosenza, purtroppo, ha coinciso con il periodo in cui l’intera Giunta non si è trovata, suo malgrado, nelle condizioni finanziarie di operare come si sarebbe voluto, avendo ereditato il bilancio redatto lo scorso anno dal Commissario prefettizio e dunque già con una programmazione precedente. Tale situazione – aggiunge il Sindaco – non ci ha consentito di realizzare nuove attività che, invece, andremo ad attuare con l’approvazione del prossimo bilancio. Mi auguro tuttavia – conclude Occhiuto – che Vittorio Sgarbi in futuro possa rinnovare la collaborazione con la nostra città, a cui è molto legato, plasmando i progetti che aveva già messo in cantiere”.

 

LEGGI ANCHE:

Sgarbi annuncia le sue dimissioni da assessore: “non mi hanno dato gli strumenti per agire”

 

Dimissioni Sgarbi, il sindaco implora: “Resta a Cosenza, sei importante”

 

Sgarbi ci ripensa, non si dimette e anzi annuncia nuovi progetti

 

Vittorio Sgarbi a Cosenza: quando il “sogno” non diventa realtà