violenza

Maltrattamenti in famiglia e stalking: arrestato un giovane 28enne cosentino

Nella casa e auto del giovane sono stati ritrovati, inoltre, droga, una mazza da baseball e un coltello da cucina.

 

COSENZA – Maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e stalking rispettivamente nei confronti del coniuge e di altri familiari: con queste accuse, ieri, la Polizia di Stato ha eseguito la misura cautelare del divieto di avvicinamento alle persone offese ed ai luoghi dalle stesse frequentate, nonché l’obbligo di dimora nel comune di residenza con prescrizione di non allontanarsi dalla propria abitazione dalle ore 20 alle ore 8 nei confronti di un giovane cosentino di 28 anni. Nello specifico sono stati raccolti dalla Squadra Mobile in un brevissimo arco temporale, gravi indizi di colpevolezza in ordine di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e stalking, eseguiti dal giovane.

Il provvedimento è stato emesso dal GIP presso il Tribunale di Cosenza, Dr Branda, su richiesta del Pm dr Frascino d’intesa con il Procuratore Capo Spagnuolo ed il Procuratore Aggiunto Manzini. Durante una perquisizione domiciliare e veicolare, inoltre, è stata rinvenuta sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di gr. 47,50 nonché una mazza da baseball in alluminio ed un coltello da cucina avente una lama di undici centimetri. Continua, dunque, senza sosta l’attività di prevenzione e repressione voluta dal Questore Liguori in ambito provinciale con particolare riferimento al contrasto dei reati commessi in ambito familiare nonché quelli afferenti l’uso di sostanza stupefacente.

Foto di copertina di repertorio