ASCOLTA RLB LIVE
Search
ospedale-cosenza-annunziata

Aggrediscono guardie giurate all’interno dell’Ospedale di Cosenza, un arresto e una denuncia

L’episodio si è consumato all’Annunziata nella tarda mattinata di oggi.

 

COSENZA – La Polizia di Stato nella tarda mattinata di oggi ha tratto in arresto L.S. cittadino svizzero trentenne per resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. Nella stessa giornata è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale anche G.O. cittadino polacco cinquantenne. Allertati dalla Sala Operativa presso l’Ospedale di Cosenza che segnalava un’aggressione in atto nei confronti di alcune Guardie Particolari Giurate i poliziotti sono intervenuti all’interno del nosocomio intorno alle 10.00. Giunti sul posto, trovavano due persone che stavano aggredendo con calci e pugni due Guardie Giurate. In particolare uno di essi aveva colpito con una testata al volto uno dei vigilantes provocandogli la rottura del setto nasale. Immediatamente gli operatori di polizia, hanno bloccati i due soggetti, in evidente stato di ebrezza alcolica, riuscendo a stento a vincerne la condotta violenta di resistenza.

 

Le guardie poco prima avevano invitato i due rei a lasciare i locali del locale Ospedale, perché intenti a bivaccare, bevendo alcolici e fumando in luoghi ospedalieri non consentiti, nonchè ad importunare le persone presenti all’interno dell’ospedale. A tale invito i due avevano prima resistito e subito dopo reagito con una violenta aggressione sia nei confronti delle stesse Guardie Giurate che degli operatori di Polizia intervenuti successivamente. I due, accompagnati presso gli uffici della Questura, sottoposti ai rilievi foto dattiloscopici, risultano censiti penalmente da precedenti di polizia. Alla luce dei fatti accaduti e degli elementi di reità raccolti dal personale della Polizia di Stato, il L.S., cittadino svizzero veniva tratto in arresto in attesa del processo per direttissima, mentre G.O. è stato denunciato a piede libero.