chiuso-bar-cosenza

La Questura di Cosenza dispone la chiusura di un noto bar in centro città

Le forze dell’ordine hanno osservato ciò che succedeva nel locale per oltre un anno.

 

COSENZA – Oggi personale della Questura di Cosenza, ha provveduto a notificare l’ordinanza del Questore di Cosenza, Luigi Liguori, con la quale è stata disposta la sospensione della licenza nei confronti del titolare di un noto Bar di Via Panebianco per la durata di dodici giorni. Il provvedimento scaturisce a seguito dei molteplici controlli effettuati dalla Polizia di Stato a partire dal 2015. Nel corso delle ispezioni si è accertato che il bar, denominato Carbone, pare sia sistematicamente frequentato da numerosi pregiudicati, peraltro, spesso sorpresi in evidente stato di ubriachezza. A motivare il provvedimento, inoltre, sono state anche le diverse segnalazioni per liti e risse, che negli ultimi mesi hanno richiesto l’intervento, anche in ore notturne, delle forze di Polizia. A sollecitare l’intervento delle forze dell’ordine sarebbero state le lamentele dei residenti esasperati da schiamazzi e ‘malcostume’. L’intera zona di via Panebianco continuerà ad essere attenzionata dagli agenti di polizia che nei mesi scorsi hanno rinvenuto in un circolo di via dei Mille sostanza stupefacente e banconote contraffatte.