Confronto a più voci sui comuni italiani e sul loro futuro

COSENZA – Tra bilanci, tagli e crisi. I nodi delle ultime manovre finanziarie, gestione associata obbligatoria delle funzioni e proposte di legge. Di questo e di tanto altro se ne discuterà domani a Cosenza, presso l’Holiday Inn in via Panebianco, durante una tavola rotonda “Il futuro dei Comuni Italiani”, alla quale prenderanno parte il presidente della Fondazione Field Mimmo Barile, il sindaco di Pavia e vicepresidente Anci Alessandro Cattaneo e l’Assessore regionale al Bilancio Giacomo Mancini.

L’incontro, organizzato dal Club della Libertà della Provincia di Cosenza, mira a discutere di una gestione più efficiente per i comuni italiani, supportati anche da nuove regole e criteri per la ripartizione e l’assegnazione dei fondi regionali. La regione Calabria e in particolare la Fondazione Field, si è distinta rispetto al resto del Pese con il progetto Unione di Comuni, grazie al quale i comuni calabresi sono stati “accompagnati” nella associazione obbligatoria delle funzioni tramite il costante e attento ruolo degli animatori territoriali. «I piccoli comuni rappresentano un presidio insostituibile per la tenuta strutturale, culturale e sociale del nostro Paese – commenta Mimmo Barile – soprattutto in un momento di crisi ambientale ed economica come quella attuale. Mantenere e rafforzare il presidio dei piccoli comuni italiani – sottolinea – significa anche non perdere l’opportunità di un necessario riequilibrio fra aree urbane e un aumento della qualità della vita per i cittadini».