Omidicio in via Popilia, si costituisce il nipote della vittima

COSENZA – Si è costituito ai Carabinieri di Rende, Giovanni Bertocco, nipote dell’elettricista Francesco Bertocco, ucciso in serata a Cosenza.

Il giovane si è presentato spontaneamente dai militari dell’Arma, anticipando di pochi minuti l’arresto che stava per essere operato dagli uomini della polizia, che erano sulle sue tracce dai minuti successivi all’agguato, avvenuto davanti a diversi testimoni. Un delitto maturato quindi in ambito familiare che aveva avuto un precedente nel 2012, quando un altro nipote della vittima aveva tentato l’omicidio dello zio. Proprio in riferimento a questo precedente episodio era finito ai domiciliari Giovanni Bertocco, trovato in possesso dell’arma utilizzata nell’occasione. Contro Francesco Bertocco sono stati esplosi sette colpi di pistola, di cui due lo hanno attinto al torace provocandone la morte durante il trasporto in ospedale. Sarebbe stato lui stesso, prima di spirare a pronunciare il nome del suo assassino.