gianfranco-scarpelli

Sette avvisi garanzia notificati ai ‘boss’ della sanità cosentina (I NOMI)

Il provvedimento riguarda trasferimenti di personale ritenuti anomali e clientelari.


COSENZA – Oggi la Procura di Cosenza ha emesso sette avvisi di garanzia, con relativo invito a comparire per l’interrogatorio, ad altrettanti professionisti della sanità calabrese. “Alcuni di loro sono già noti alla Procura di Cosenza come gli ex-direttori generali dell’Asp Gianfranco Scarpelli e Palumbo; il dottor Auteri, ex-direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Cosenza; l’attuale direttore generale dell’Azienda ospedaliera, ovvero il dottor Achille Gentile, ed i due attuali direttori degli uffici gestione risorse umane, dell’Asp di Cosenza, Remigio Magnelli, e dell’Azienda ospedaliera, Vincenzo Scoti. E, infine, l’ex direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera, Canino”. A riferirlo è il senatore Nicola Morra, del Movimento 5 stelle. “Si è arrivati a tanto – si aggiunge nella nota – in seguito ad un esposto alla Procura della Repubblica di Cosenza presentato da tre dirigenti medici dell’Asp, accompagnati dal senatore Nicola Morra, che, a seguito dell’esposto, presentò al Senato un’interrogazione parlamentare relativamente ai trasferimenti di personale medico probabilmente illegittimi per favorire alcuni medici a danno di altri“.

In foto Gianfranco Scarpelli