“Novello di gusto” fino a domenica nel centro storico di Cosenza

COSENZA – E’ iniziata ieri nel centro storico di Cosenza, “Novello di gusto”, manifestazione dedicata al vino novello, promossa dall’Assessorato alla crescita economica urbana.

Oggi l’iniziativa prevede una tavola rotonda alle 11.30 alla Biblioteca Nazionale sul tema “Cooperazione Regionale del settore enogastronomico” nel corso della quale le cantine del novello, incontreranno i ristoratori calabresi. Alla tavola rotonda parteciperanno il Sindaco Mario Occhiuto, l’Assessore alla crescita economica urbana Nicola Mayerà, le associazioni di categoria e rappresentanti di “Slow Food”. Con l’occasione sarà sottoscritta la Carta dei Vini della Calabria e saranno presentati i novelli premiati al 7° salone del vino novello del Meridione. “Novello di gusto” interagirà nel pomeriggio di oggi, sabato 16 novembre, con l’iniziativa “Cinque sensi di marcia”, il percorso di trekking urbano nel centro storico promosso dall’Assessore al turismo Rosaria Succurro.

 

Alle ore 21,30 gli appuntamenti musicali che fanno da cornice a “Novello di gusto” e che si aggiungono a quelli già programmati nell’ambito di “Cinque sensi di marcia”, proseguiranno con un concerto, in Piazza Parrasio, del gruppo di musica popolare “Le Muse del Mediterraneo”, insolita formazione di musica etnica, composta dal campione di organetto Antonio Grosso e da 5 ragazze musiciste, cantanti e ballerine con i più classici strumenti della tradizione musicale calabrese e non solo. Un concentrato di culture diverse che fanno incontrare la Pizzica Salentina con la nostra Tarantella. Chiusura alle 23,30 con un Dj set.

 

Il programma collaterale di “Novello di gusto” proseguirà anche domani, domenica 17 novembre, alle ore 18,30 con una degustazione guidata di sigari toscani con relativo abbinamento di vini e, alle ore 20,00, in Piazza Duomo con il concerto di un sestetto di musica classica. In caso di pioggia, le iniziative si svolgono all’interno di Palazzo Compagna. Le aziende vinicole presenti si avvarrano della collaborazione dei sommelier e degli esperti assaggiatori di Onaf, Fisar e Ais, ma anche della collaborazione delle Associazioni presenti alla manifestazione: “ViviDonnici”, “Comitato per la Salvaguardia del Centro storico” e “20divini”.