carrefour-bimbo-abbandonato

Processati e condannati i genitori arrestati ieri a Cosenza per abbandono di minore

L’episodio è avvenuto nel parcheggio del centro commerciale Carrefour di Zumpano. I due condannati a cinque mesi di reclusione

 

COSENZA – La coppia di genitori arrestati ieri a Cosenza per abbandono di minore è stata processata stamattina per direttissima. Z. M. di 42 anni e Z.D. di anni 36, padre e madre del bimbo di sei mesi ritrovato in auto nel parcheggio del centro commerciale Carrefour di Zumpano, sono stati condannati a cinque mesi di reclusione, pena sospesa. I due, entrambi di nazionalità tunisina, come hanno ingenuamente confessato ai militari intervenuti dopo l’allerta lanciato da alcuni passanti, erano soliti lasciare il bambino nella vettura e che questo solitamente dormiva durante l’arco temporale in cui si occupavano di fare la spesa nel supermercato.

Una giustificazione che non ha per nulla convinto il giudice Marco Bilotta, nonostante i due genitori si siano più volte scusati per il loro comportamento spiegando di aver lasciato il figlio nel sediolino dell’auto solo perchè non intendevano svegliarlo. Giudicati per direttissima hanno patteggiato la pena mentre il PM Donato si è riservato di trasferire gli atti al Tribunale dei Minori di Catanzaro. Il bimbo visitato dai sanitari del 118 intervenuti sul posto è stato ritrovato in ottime condizioni di salute dopo che i carabinieri avevano divelto la portiera della vettura per consentire il riciclo d’aria all’interno dell’abitacolo.