ASCOLTA RLB LIVE
Search

Comitato Piazza Piccola: “Viviamo da invisibili. Cosenza Vecchia è patrimonio di tutti difendiamola!”

Il Comitato Piazza Piccola in difesa del centro storico: lunedì 10 ottobre assemblea di quartiere presso la Casa delle culture.

COSENZA – Il centro storico e le sue problematiche: i crolli, la sporcizia, il randagismo, la desolazione e tanto altro. Questi i temi scottanti che, ancora una volta, verranno discussi in un’assemblea di quartiere, presso la Casa delle culture lunedì 10 ottobre dalle ore 18 alle ore 20.

Il dibattito, organizzato dal Comitato Piazza Piccola, ha lo scopo di coinvolgere non solo i residenti della zona, ma tutti i cittadini che hanno a cuore la situazione del centro storico bruzio; nel tentativo di risollevarne le sorti e trovare insieme una soluzione.

comitato_piazza_piccola“E’ il momento – si legge nel comunicato – di dire basta alla miriade di problemi che viviamo. Viviamo i crolli , il pericolo di un palazzo che viene giù e la paura di trovarsi sepolti sotto le macerie.
Viviamo semplici acquazzoni come eventi catastrofici, con i vicoli che si trasformano in torrenti. Viviamo fra palazzi riempiti come se fossero dei cassonetti dell’immondizia. Viviamo fra cani randagi e ratti giganti. Viviamo la precarietà del lavoro e la disoccupazione. Viviamo lontani dalle forme di assistenza fondamentali.Viviamo fra fogne rotte e buche mai riparate.

Viviamo da invisibili. Eppure abbiamo la forza di resistere, di rimanere lì inchiodati in quel posto. E perché mai dovremmo mollare noi? Noi che conosciamo il valore che ogni singola pietra ha. Noi che lo viviamo e lo animiamo da anni. Noi che abbiamo troppi ricordi e storie legate a questo posto. Noi che infondo siamo il centro storico, elementi imprescindibili e sicuramente non marginali.

Ed è per questo che dobbiamo essere proprio noi cittadini il motore della riscossa e del recupero del centro storico. Ponendo in primo piano i bisogni di chi lo vive, finora, mai tenuti in considerazione al contrario dell’aspetto turistico, storico e culturale.

Costruiamo insieme un assemblea di quartiere che sia il megafono di tutti gli abitanti della città vecchia. Facciamo in modo che sia una strumento in grado di creare discussione e far sentire la nostra voce all’intera città. Cosenza Vecchia è patrimonio di tutti e tutti insieme dobbiamo difenderla“.