2c04b326a4f9d63a2087fb30d4a16255

Morti due ventenni, folla di giovani all’obitorio di Cosenza

COSENZA – Amici, compagni di scuola, familiari; tantissime persone durante la giornata di ieri hanno affollato l’obitorio di Cosenza.

Lacrime e incredulità per quanto accaduto a quei ragazzi, due amici, legati anche dalla passione per i colori rossoblù. Due vite spezzate sull’asfalto. Salvatore Candido e Salvatore Altomare hanno trovato la morte alla fine di un’ultima corsa in scooter. La loro giovanissima vita è finita su quella rotonda, intitolata a Sergio Cosmai, all’alba di un giorno di sole. Nonostante indossassero entrambi il casco, a causa del forte impatto, sono morti sul colpo, lasciando sgomenti e increduli quanti li conoscevano. Salvatore Altomare abitava a Vaglio Lise, gli amici lo chiamavano Turi, e dopo aver terminato il liceo scientifico si era iscritto all’Università; Salvatore Candido invece, frequentatore di via Panebianco aveva preferito mettersi a lavorare. Il loro futuro si è fermato ieri mattina.