SCUOLA-OCCHIUTO

Primo giorno di scuola, lettera del sindaco sui banchi degli scolari cosentini

La lettera del sindaco Mario Occhiuto che domani mattina gli alunni delle classi di prima elementare troveranno in classe.

 

COSENZA – Domattina, avvio del nuovo anno scolastico a Cosenza, gli alunni delle classi di prima elementare della città troveranno sul banco la letterina di auguri del sindaco Mario Occhiuto, sotto forma di cartolina. All’interno del messaggio viene riportato anche l’indirizzo mail [email protected] a cui i bambini potranno scrivere nel segno di una cittadinanza attiva da coltivare fin da piccoli e all’insegna di un rapporto diretto con il loro Sindaco. Il primo cittadino, impegnato altrove per impegni istituzionali, non potrà essere fisicamente presente all’apertura dell’anno scolastico, ma non mancherà comunque il suo messaggio beneaugurale a tutti i bambini che stanno per iniziare questo importante percorso di vita. Alcuni assessori che si recheranno di persona in alcuni istituti cittadini a portare il saluto dell’amministrazione comunale: l’assessore Spadafora sarà negli istituti di Spirito Santo e Convitto; l’assessore Succurro in via Negroni e l’assessore Pastore in via Milelli.

 

ECCO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA AGLI SCOLARI COSENTINI

 

“Ciao, mi chiamo Mario Occhiuto e sono il Sindaco della nostra città! Oggi è un giorno importante della tua vita, inizia una nuova avventura che si chiama Scuola. Sarà come aprire un libro del quale sei ansioso di leggerne il contenuto e sarà l’inizio di mille avventure che ti porteranno a conoscere la magia dei numeri, la fantasia delle parole, la bellezza dei luoghi, il fascino delle storie. Come quelle ambientate nei castelli. A proposito, sai che anche a Cosenza c’è un bellissimo castello? Fattici portare da mamma e papà o dalla tua maestra. Anche qui visse un sovrano e c’erano i soldati e le principesse. Il nostro castello è ricco di storia e la nostra città è ricca di bellezze. Tutto ciò che imparerai ti accompagnerà lungo il percorso della vita. Ti aiuterà nelle scelte, nei rapporti con gli altri, nell’affrontare gli ostacoli, nel formare l’adulto e il cittadino responsabile che sarai. La nostra è una città meravigliosa, bellissima! È una città solidale, accogliente, piena di storia e di cultura, con grandi aspettative per il futuro. È come una casa, la tua casa. Io ce la sto mettendo tutta. Certo avrò commesso tanti errori e chissà quanti ancora ne commetterò. Ma non mi arrendo e non devi farlo neanche tu, mai! Per questo ho bisogno del tuo aiuto. Ho bisogno che tu mi faccia conoscere i tuoi desideri, le tue speranze, le tue critiche. E se hai qualche suggerimento da darmi, se vedi qualcosa di ingiusto e che non va scrivimi una mail, ho creato un indirizzo apposta per te: [email protected] Dobbiamo impegnarci insieme per rendere Cosenza sempre più bella, con più cura del verde, più pulita, più accogliente, più giusta. Insieme ce la faremo. Allora la campanella suona ed è ora di iniziare questo viaggio. Auguri”.