‘Ettaruzzo canta con noi’, due giorni per ricordare il giovane ultrà scomparso (PROGRAMMA)

Tutto pronto per la nona edizione del “Memorial Ettore Covello” che si svolgerà sabato 14 luglio presso il Parco Achille Federico di Andreotta. Attesi tifosi di Genoa, Ancona, Casarano, Casertana e Venezia

 

COSENZA – Gli anni passano, ma in tutti i tifosi del Cosenza rimane sempre vivo il ricordo di Ettore Covello, tra le figure più autorevoli del movimento ultras cosentino che sabato verrà ricordato nel tradizionale memorial a lui dedicato a 9 anni dalla sua scomparsa. Ettore Covello, semplicemente “Ettaruzzo”, l’indimenticato ultras della Curva Sud allegro, combattivo… ribelle. Ha dedicato tutto il suo percorso al fenomeno degli ultrà, compresa la sua tesi di Laurea ”Analisi sociologica del fenomeno degli ultras“. Come ogni anno la sua famiglia (con i genitori Ondina e Enzo), compagni, amici, conoscenti e ultras lo ricordano dedicandogli una giornata all’insegna dell’aggregazione e dello sport. E quest’anno ci sarà un motivo in più per ricordalo insieme agli Ultrà Cosenza 1978 Curva Sud, visto il dibattito “L’influenza ultrà nel contesto sociale urbano” che rappresenta il modo di vivere la curva che accomunano quelli che erano e resteranno per sempre gli ideali di “Ettaruzzo”. Lo stabile di Via Milelli, alle porte del centro storico, recuperato dal degrado e dall’abbandono dai quei giovani che vivono la Curva e che lo hanno restituito alla città ridandogli colore e vita. Saranno presenti ultras di Genoa, Ancona, Casarano, Casertana, Venezia, Pordenone e Lanciano.

 

Questo il programma completo della nona edizione del memorial Ettore Covello che avrà inizio alle 11.00 di sabato 14 luglio, dove è previsto il saluto ai fratelli gemellati e agli amici che ci hanno raggiunto per passare con noi queste due giornate a seguire ci sarà un cocktail di benvenuto ed una coreografia in ricordo del nostro amico. Alle 15:00 prenderà vita il dibattito dal tema “L’influenza ultrà nel contesto sociale urbano”. Un argomento che rappresenta quella che è stata la linea guida caratterizzante dell’attività ultras del trascorso anno sportivo. Quello che si è cercato di fare, restituendo uno stabile abbandonato alla città ed ai cittadini, è affermare, o riaffermare, la presenza sul territorio e la vicinanza ai quartieri e ad i loro abitanti. Alle 16.00 avrà inizio il torneo di beach soccer con premiazione finale prevista intorno alle 20.00. La serata proseguirà con una cena/grigliata all’interno del cortile, fuochi e, a seguire ci sarà un concerto e dalla mezzanotte il dj set. Domenica mattina invece ritrovo alle 11.00 per la colazione e saluto a chi deve ripartire. Gli altri… tutti al mare a Diamante. L’intera città ed il popolo rossoblu sono invitati a partecipare a quelli che come sempre saranno due giorni indimenticabili nel ricordo del nostro fratello. “Ettore è qua…canta con gli Ultrà”.

 

FOTOREPORTER MARCO BELMONTE