Castrolibero record nazionale di tasse, Spazio 18: “Totale fallimento della Giunta Greco”

L’Associazione denuncia: “Incapacità gestionale, i cittadini si vedono aumentare le tasse di euro 363 in più rispetto all’anno precedente fino ad arrivare ad euro 1063.

 

CASTROLIBERO (CS) – “Ancora una volta come associazione sentiamo l’esigenza di dire la nostra in merito alla gestione comunale della Cosa Pubblica. Ribadiamo, la democrazia è sinonimo di libertà, l’informazione è l’affluente necessario affinchè una società democratica viva e prosperi nel rispetto degli altri, in primis i cittadini.” Così si legge in una nota dell’Associazione Spazio 18, Castrolibero ai Castroliberesi. “Ancora una volta – continua la nota – la cittadinanza di Castrolibero non è stata correttamente informata sullo stato di salute dei bilanci comunali e sulle tasse e tributi che gravano su di essa. Denunciavamo come vi fosse disinteresse più totale a fare conoscere i bilanci a cui si univa un’assenza di informazione sull’attività alquanto scarsa dell’attuale amministrazione comunale. Ancora una volta esprimiamo un giudizio negativo sull’Amministrazione Comunale e sulla Giunta del Sindaco Greco in particolare proprio partendo dai risultati che si leggono sul conto consuntivo approvato in Consiglio Comunale il 30 Aprile 2017.

Ebbene il conto consuntivo approvato in Consiglio comunale il 30 Aprile scorso ha certificato, ove mai c’è ne fosse bisogno, il fallimento totale della Giunta Greco. Si evidenzia come non vi sia rispetto per i cittadini di Castrolibero dettato dall’assenza sul territorio del Greco-Group e dalle tasse inferte dal Greco Group che oggi sono arrivate ad euro 1063 pro capite a cittadino. E’ il tempo di cessare dalle parole vuote e dai soliti sofismi dell’ultima ora. I sofisti castroliberesi gestori dell’attività comunale parlano del nulla e non spiegano perché aumentano le tasse. Come mai la pressione tributaria a Castrolibero è arrivata ad euro 1063 a cittadino? Ciò significa che ogni cittadino dà al Comune 1063 euro all’anno che significa che una famiglia media di tre persone che vive sul nostro territorio versa al Comune euro 3189. Sindaco sono troppe o no? E l’anno scorso erano 700 euro pro capite già un dato alto?

Non dovevate diminuire le tasse? L’aumento delle tasse che avete fatto è evidente ma a cosa è dovuto? Evasione tributaria che non siete capaci di arginare? Avete creato un Assessorato all’evasione tributaria perché sono troppe le evasioni? E in quattro anni cosa avete fatto? E’ vero, aumentato la pressione tributaria e l’evasione è salita. Non essere capaci è sicuramente un dato certo visto l’azzeramento di Giunta che ha interessato assessorati finanziari ma perché avete eliminato 833.000 di tributi non riscossi? Spigate alla cittadinanza perché e soprattutto spiegate che il cittadino dovrà pagare anche per chi ha evaso. Vero Cittadino Solare? Incapacità gestionale è la risposta, i cittadini si vedono aumentare le tasse di euro 363 in più rispetto all’anno precedente fino ad arrivare ad euro 1063. La pressione tributaria sulla cittadinanza di Castrolibero è troppa e la misura di sopportazione all’inefficienza amministrativa e politica è colma.

Solo per comparazione i Comuni a noi vicini i tributi a cittadino sono più bassi un esempio:

  • Cosenza euro 475,05 pro capite
  • Rende euro 805,39 pro capite
  • Mendicino euro 395,66 pro capite
  • Montalto Uffugo 599 euro pro capite
  • Castrolibero 1063 euro pro capite

L’evasione tributaria quella fisiologica quella riscontrabile in tutti i Comuni non basta a giustificare il dato castroliberese, drammatico e che deve fare gridare allo scandalo, che va oltre il dato fisiologico o c’è dell’altro? Solo come pro memoria si precisa, dati riferibili al 2012/2013, come il prelievo pro capite a Castrolibero fosse di 565 euro/600 euro a cittadino ebbene in quattro anni che cosa è successo per avere un aumento così esorbitante? Solo per la matematica passare da 565 euro a 1061 significa avere raddoppiato le tasse e tributi in 4 anni. Riteniamo sia veramente un Record imbattibile a livello nazionale. Cessate la politica delle parole e delle pacche sulle spalle perché avete aumentato i tributi e prodotto disavanzi di amministrazione in un periodo in cui le famiglie stentano avete dimostrato come tartassare i cittadini incuranti dei loro problemi.”