Il Palazzetto dei veleni

Non si placano le polemiche sulla presentazione, in piena pandemia, della nuova struttura sportiva cittadina. Ma il primo cittadino Capalbo: “Non abbiamo violato nessuna regola”

ACRI – Solo qualche giorno fa l’esecutivo guidato dal primo cittadino Pino Capalbo aveva tagliato il nastro ad un’opera faraonica: uno dei più grandi Palazzetti dello Sport del Sud Italia. Una struttura da 2700 posti, avviata 16 anni fa. Ma sulle pagine dei Social si scatenano dure critiche sulla opportunità di presentare un’opera pubblica in piena pandemia e senza la presenza dei cittadini. Oggi Capalbo, che pochi giorni prima della presentazione aveva minacciato dure sanzioni contro gli assembramenti, racconta quel giorno e chiarisce:<<Tutto in regola, nessun assembramento>>