Ato Cosenza, Manna: “si cambi passo o Ambiti Territoriali non hanno ragione di esistere”

“Ci troviamo a dover fronteggiare sono cartina al tornasole di una situazione ormai al collasso che riguarda non solo il nostro ambito territoriale, ma quello dell’intera regione”

 

RENDE (CS) – “Il sistema così come consegnatoci ci pone in uno stato di eterna emergenza nel quale non è più pensabile operare: serve un progetto concreto che superi questa condizione di criticità”: a dichiararlo in una nota il presidente ATO della provincia di Cosenza Marcello Manna che ha voluto così ribadire l’allarmante situazione in cui versa il distretto più vasto della Calabria.

“Ad oggi – afferma il presidente – tutto ricade su di noi, ma non abbiamo gli strumenti necessari affinché si possa uscire da questa impasse frutto dell’inattività di quella classe politica dirigente che per decenni non è stata in grado di costruire un sistema pubblico adeguato. Lo stato emergenziale del sistema impiantistico attualmente in uso, oltre al quadro preciso della situazione amministrativa e delle problematiche economiche e gestionali che attualmente ci troviamo a dover fronteggiare sono cartina al tornasole di una situazione ormai al collasso che riguarda non solo il nostro ambito territoriale, ma quello dell’intera regione”.

“I commissari designati comunichino i siti già individuati per la realizzazione degli impianti“, ha proseguito Manna che ha poi concluso: “bisogna attivare ogni possibile strumento necessario all’efficentamento del sistema e al raggiungimento di una stabile sostenibilità economica e gestionale. È giunto il tempo delle scelte non più procrastinabili e necessarie per costruire una moderna rete di infrastrutture volte alla corretta gestione dei rifiuti. Senza un intervento immediato che fronteggi l’attuale emergenza le ATO, che allo stato attuale non hanno alcuna capacità finanziaria e non gestiscono direttamente gli impianti, non hanno più ragione di esistere”.