ASCOLTA RLB LIVE
Search

Mendicino, il Sindaco: “più attenzione per l’area a sud della zona urbana. Servono strade”

Il Sindaco Antonio Palermo “bene il nuovo svincolo della A2 a nord ma nelle Serre cosentine, di cui Mendicino è il Comune più popoloso, occorrono interventi strutturali per migliore la qualità della vita dei nostri territori sopratutto dal punto di vista delle strade”

.

MENDICINO – Nei giorni scorsi la positiva notizia di un importante investimento regionale per un nuovo svincolo a nord dell’area urbana. In una logica di sviluppo territoriale diffuso ciò non può che far piacere. Sull’argomento è intervento il Sindaco Antonio Palermo che chiede maggiore attenzione anche per la zona a sud dell’area urbana che rimane ai margini di tutti i nuovi interventi.

“Rivolgo un appello al governo regionale e a ciò che resta del governo nazionale – scrive con una nota Palermo –  per chiedere una maggiore attenzione verso l’area a sud della città, capoluogo che necessita di importanti azioni strategiche. Nelle Serre cosentine di cui Mendicino è il Comune più popoloso occorrono interventi strutturali per migliore la qualità della vita dei nostri territori, azioni sempre annunciate e poi mai realizzate. Il famoso svincolo autostradale a Sud di Cosenza è rimasto incompiuto. L’università è da sempre a Nord, così come la più importante area industriale della Calabria e in futuro finanche l’ospedale regionale sarà collocato in una posizione decentrata rispetto al nostro territorio. Tuttavia, se da cittadino calabrese prima che da Sindaco ritengo queste scelte giuste rispetto ad un quadro più ampio di organizzazione strategica, non posso non richiamare l’attenzione verso un impegno fattivo a favore di opere infrastrutturali importanti per lo sviluppo di questa nostra area. Oltre allo svincolo autostradale, oggi diventa fondamentale uno sbocco veloce in direzione del versante sud del Tirreno cosentino, ai fini di ridurre il traffico presente sulle attuali arterie viarie e colleghi in pochi minuti l’area urbana e le serre cosentine con il mare”.

“Sistema viario insufficiente. Serve rete infrastrutturale moderna”

“Le attuali strade insufficienti e scarsamente manutenute – continua il Sindaco – non danno risposte a questa esigenza di una percorrenza più veloce e diretta. Ma più in generale le nostre comunità, non essendo inserite negli ingenti finanziamenti straordinari, rispetto agli strumenti operativi rivolti a tutti i comuni calabresi, nelle agende urbane e nelle aree interne, non beneficiano di risorse aggiuntive e appropriate per il loro sviluppo, mentre la nostra aria necessiterebbe proprio di ciò. I nostri bellissimi borghi, infatti, possono offrire occasioni di sviluppo e di lavoro solo se più accessibili mediante una rete infrastrutturale moderna, da e verso l’area urbana, la provincia e l’intera regione, nonché se inseriti all’interno di progetti strategici localizzati sui nostri territori. Ecco perché auspico, con la certezza di una condivisione di tale richiesta, una maggiore attenzione verso questa importantissima area della Calabria che in questi anni ha assunto una centralità sempre maggiore per le politiche pubbliche di largo respiro messe in campo, specie in settori cruciali come il sociale e la cultura, da giovani amministratori volenterosi che hanno dimostrato sul campo capacità e amore per i propri territori”.