Smartphone e tablet vietati nelle scuole elementare e medie. Ecco Il piano del Ministro Valditara

Smartphone e tablet vietati nelle scuole elementare e medie, anche per scopi didattici. Prende forma il piano del Ministro dell'istruzione Giuseppe Valditara

COSENZA – Smartphone e tablet vietati nelle scuole elementare e medie, anche per scopi didattici. Prende forma il piano del Ministro dell’istruzione Giuseppe Valditara. Dalle pagine del Foglio, che lo ha intervistato, il ministro detta le nuove linee guida per la scuola del domani a cominciare proprio dal divieto di utilizzare dispositivi elettronici. Il cellulare verrà di fatto vietato alle elementari e alle medie anche per scopi didattici e anche a quelle dell’infanzia. Stop all’uso anche dei tablet. “La decisione –  evidenza il ministro, è stata presa sia per questioni di didattica sia perché spesso l’utilizzo improprio di smartphone e tablet diventa nel rapporto tra studenti e docenti un elemento di tensione, che in alcuni casi porta anche all’aggressione del personale scolastico“.

Smartphone e tablet vietati nelle scuole europee

Nel 2018 la Francia ha bandito i telefoni cellulari da elementari e medie. Poi la stessa strada è stata seguita da Svezia, Finlandia e Olanda. Già nel 2022 Valditara aveva diffuso una circolare del Miur per ribadire un divieto in realtà già previsto nel 2007: niente cellulari in classe alla scuola dell’infanzia e alle elementari. Con queste linee guida si procede su questa strada.

scuola smartphone e tablet
scuola smartphone e tablet

Il comportamento dei genitori

C’è un non detto enorme, gigantesco, grande come una casa che riguarda il comportamento non degli studenti ma dei loro genitori” ha detto il ministro nel intervista al Foglio, parlando anche di rischio delegittimazione del corpo studenti. “La legittimazione delle azioni volte a screditare l’azione del personale scolastico e la difficoltà con cui molte mamme e molti papà accettano di separarsi dal ruolo pericoloso di sindacalisti dei propri figli”.

Giuseppe Valditara Ministro istruzione

“Educare e responsabbilizare”

“Educare, dice Valditara, significa responsabilizzare e responsabilizzare, a scuola, significa insegnare, a casa, ai propri figli, che un insegnante che prende una decisione va rispettato, che un dirigente scolastico che fa una scelta va tutelato e che il principio dell’uno vale uno applicato alla scuola è pericoloso almeno quanto quello che riguarda la politica. “Difendere il corpo docente significa difendere il principio di delega e di autorità che è l’architrave non solo del sistema scolastico, ma anche del sistema democratico“.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Corigliano Rossano: contro l’abbandono degli animali, la prevenzione parte dai più piccoli

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Una guida speciale è Silvia, un Bovaro del Bernese, un gigante tutto pelo e dolcezza che si è conquistato le...
Pitbull2

Bimbo di 15 mesi ucciso da due pitbull. Condacons “subito patentino per chi ha...

COSENZA - Dopo la tragedia di Eboli, dove  questa mattina un bimbo di 15 mesi è stato sbranato da due pitbull che hanno anche...
ultimo re attilio sabato libro

Cosenza: il senso e la dimensione del potere, Attilio Sabato presenta “L’Ultimo Re”

COSENZA - Un’attesa e auspicata continuità con le vicende umane e politiche del sindaco don Pepè, figura cardine del precedente romanzo Iubris, ma che...
gabriele garofalo cosenza scrittore

Cosenza, 4 premi per il giovane scrittore Gabriele Garofalo: poesie ed un racconto su...

COSENZA - Dalla presentazione del suo libro, "Filigrana del cuore - T'ama chi viver ama", edito da Altromondo, che si è tenuta giovedì scorso al...
Pitbull

Il dramma: bimbo di 15 mesi azzannato e ucciso da due pitbull. Ferita la...

EBOLI (SA) - Tragedia questa mattina a Eboli in provincia di Salerno, dove un bambino di appena 15 mesi è stato azzannato e ucciso...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Bimbo di 15 mesi ucciso da due pitbull. Condacons “subito patentino...

COSENZA - Dopo la tragedia di Eboli, dove  questa mattina un bimbo di 15 mesi è stato sbranato da due pitbull che hanno anche...

Il dramma: bimbo di 15 mesi azzannato e ucciso da due...

EBOLI (SA) - Tragedia questa mattina a Eboli in provincia di Salerno, dove un bambino di appena 15 mesi è stato azzannato e ucciso...

Vince 2 milioni e un vitalizio da 6mila euro al mese...

COSENZA - Un nuovo milionario in Italia grazie al Gratta e Vinci. Fa festa il Lazio in particolare la provincia di Frosinone; qui un...

“Per Vincenzo Agostino”. Uno studente del Liceo “Filolao” di Crotone rievoca...

COSENZA  - Dolore e tantissimi messaggi per la morte di Vincenzo Agostino, 87 anni. Per tanti anni si è battuto per ottenere giustizia per...

Era accusato di tentato omicidio, prosciolto dal tribunale di Castrovillari un...

CASTROVILLARI  - Prosciolto dall’accusa di tentato omicidio. Questo quanto disposto all’esito della camera di consiglio dal Tribunale di Castrovillari nei confronti del 40enne A.A....

Acri: controlli a tappeto contro gli allacci dell’acqua abusivi. Il Comune...

ACRI (CS) - Partiranno dal 29 aprile i controlli a tappeto su tutto il territorio comunale di Acri, con il coordinamento della polizia municipale,...