Il Beato Carlo Acutis sarà Santo: ecco i miracoli riconosciuti da Papa Francesco

Papa Francesco lo ha reso, nel 2020, il primo Beato tra i Millennials, 14 anni dopo la sua morte causata da una leucemia fulminante

COSENZA – Sarà santo Carlo Acutis, lo studente milanese morto a 15 anni il 12 ottobre del 2006. Un miracolo compiuto per intercessione del beato Carlo Acutis è stato riconosciuto da papa Francesco, e pertanto, in data da definire, egli sarà proclamato santo, passando così dal culto locale, che è proprio dello status di beato, al culto universale che caratterizza i santi canonizzati.

Carlo Acutis, il “patrono di Internet” nacque il 3 maggio 1991 a Londra da genitori italiani. Fin da giovane manifestò una profonda devozione per la fede cattolica. Andava quotidianamente a messa, recitava il rosario, creava siti web su cui diffondere il Vangelo. Papa Francesco che lo ha reso il primo Beato tra i Millennials, nel 2020, 14 anni dopo la sua morte causata da una leucemia fulminante. Oggi avrebbe 33 anni.

Il miracolo della ragazza e del bambino

 

Ad Acutis verrà riconosciuta anche come miracolosa la guarigione, a lui attribuita, del piccolo Matheus, un bambino brasiliano di sei anni affetto da pancreas anulare, una rara anomalia anatomica congenita del pancreas, evidenziata da un esame clinico nel 2012, che avrebbe potuto essere corretta solo con un intervento chirurgico.

Carlo come San Francesco

Quello che ho potuto registrare ad Assisi in questi anni supera ogni previsione. Ormai a migliaia e migliaia, e da tutto il mondo, giungono i pellegrini a questo Santuario che è l’ultimo ad essere stato eretto, anche se le sue radici affondano nel primo cristianesimo assisano (il Santuario coincide con il vescovado e la chiesa di Santa Maria Maggiore, antica cattedrale di Assisi) e nel primo francescanesimo. In questo Santuario il Poverello visse le prime battute della sua conversione, spogliandosi fino alla nudità per dire che Gesù valeva ben più delle monete di Bernardone.

Sulle sue orme, ma con un tratto tutto suo, Carlo porta lo stesso messaggio. Di famiglia benestante, amante della vita, della natura, degli animali, dello sport, insomma del bello in tutte le sue forme, e potendosi permettere una vita agiata, si trova, nel fiore dell’età, ad essere spogliato di tutto. Il mondo crolla con la sua leucemia fulminante. Non gli rimane che Gesù, quel Gesù che egli aveva scoperto soprattutto nella presenza eucaristica, diventandone un testimone appassionato e coinvolgente. La sua mostra dei miracoli eucaristici ha fatto il giro del mondo. Francesco si spogliò. Carlo fu spogliato. Entrambi hanno fatto a gara, in due tempi e modi diversi, per additare il cuore dell’annuncio evangelico, quello di un Dio-Amore che non esita a “spogliarsi” della sua gloria, per farsi, nel suo Figlio Gesù, uno di noi, fino alla morte di croce.

Oggi, chi entra nel Santuario della Spogliazione, li trova entrambi all’ingresso, in un dipinto che raffigura Francesco, nella versione di Giotto, e Carlo, con la sua maglietta moderna, entrambi con un volto di cielo. Un gesto li accomuna: additano il Crocifisso e l’altare, il mistero dell’eucaristia. Additano Cristo come segreto della vera gioia. Tutto è bello ciò che viene da Dio. Ma a condizione che sia vissuto nell’amore di Dio. E allora la vita diventa libera, originale, non schiava delle mode. “Originali non fotocopie”, amava dire Carlo Acutis, con uno slogan che era un ideale di vita, riproposto oggi a tanti giovani che sostano davanti alla sua tomba.

Quella di Carlo Acutis è davvero una grazia “verticale”, vento e fuoco di Pentecoste, uno di quegli interventi di Dio che sono pura sorpresa, per dare alla Chiesa e al mondo un colpo d’ala. Assisi in queste ore è in festa. Un “assaggio” di ciò che sarà il giorno della canonizzazione che ci auguriamo non lontano.
- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

Rende, brucia la discarica a cielo aperto su viale Principe: in fiamme l’ammasso di...

RENDE - Nuovo incendio intorno alle 13, nell'area di viale Principe dove da tempo, è presente una vera e propria discarica di rifiuti a...

Tragico incidente sulla Statale 106 Jonica, muore un giovane di 28 anni

CROPANI (CZ) - Ennesimo incidente stradale sulla Strada Statale 106 jonica. Secondo quanto emerso, nell'impatto che ha visto coinvolti un'auto e una motocicletta, un...

A Montalto Uffugo bassa l’affluenza alle 12 al ballottaggio: 12,3% degli aventi diritto

MONTALTO UFFUGO (CS) - Si sono regolarmente aperte stamattina le operazioni di voto nei tre comuni della Calabria interessati al turno di ballottaggio per...

“Valli dell’innovazione”: l’Unione europea premia 16 regioni, anche la Calabria

BRUXELLES - Piemonte, Liguria, Lombardia, Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria, provincia autonoma di Bolzano e di Trento, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Marche e...

Si Cobas Calabria esulta per le assunzioni a tempo indeterminato della figura di Oss

CATANZARO - Il Si Cobas Calabria rappresentato dai coordinatori regionali Roberto Laudini e Simone Scandale esprime soddisfazione per le assunzioni a tempo indeterminato della...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Ennesimo incidente sull’A2 tra Rogliano e Altilia direzione Cosenza: traffico paralizzato

COSENZA - Ennesimo incidente sulla A2 “Autostrada del Mediterraneo” tra gli svincoli di Rogliano e Altilia in direzione nord verso Cosenza. Pare che il problema...

Statale 107, lavori al viadotto “F.lli Bandiera” tra Cosenza e Pianette...

COSENZA - Con un'ordinanza l'Anas ha comunicato la chiusura totale del tratto della Statale 107 della Silana Crotonese, dal km 36+750 al km 37+500,...

Oggi è il giorno di Santa Rita: la patrona delle cause...

COSENZA - È il giorno di Santa Rita. Bella ma fuggente è la rosa, a volte dolorosa con le sue spine, proprio come può esserlo la...

Oggi 8 maggio, la supplica alla Madonna del Rosario di Pompei:...

POMPEI - Si tiene oggi, mercoledì 8 maggio 2024, la supplica alla Madonna nel Santuario di Pompei. Si tratta del primo dei due appuntamenti...

Blitz dei carabinieri: cantieri non a norma e lavoratori in nero,...

MELITO PORTO SALVO -  I carabinieri della Compagnia di Melito Porto Salvo coadiuvati dai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Reggio Calabria e...

San Francesco di Paola tra le vie della città: migliaia i...

PAOLA (CS) - Il 4 maggio è una data scolpita nel cuore e nella memoria dei calabresi perché è il giorno in cui si...