Autovelox, domani in vigore le nuove regole. Quelli che non rispetteranno i requisiti saranno smantellati

Le nuove regole sugli autovelox nel decreto che verrà pubblicato domani sulla Gazzetta Ufficiale e che riguardano sostanzialmente tre punti: autorizzazione, segnaletica e limiti di velocità. I comuni dovranno chiedere il nulla osta sull'installazione ai Prefetti

COSENZA – Con la pubblicazione in gazzetta ufficiale, entreranno ufficialmente in vigore da domani le nuove regole sugli autovelox. Un decreto annunciato e fortemente voluto dal Ministro dei Trasporti Matteo Salvini che cercherà di mettere ordine sull’utilizzo dei rilevatori di velocità, troppo spesso usati solo per fare casa, migliorando la sicurezza stradale. “Saranno impiegati dove effettivamente serve”. Il decreto andrà anche a disciplinare tutti i casi in cui non sarà possibile procedere alla contestazione immediata.

Autovelox fissi e mobili le nuove regole

Vediamo quali sono le nuove regole presenti nel decreto che verrà pubblicato domani sulla Gazzetta Ufficiale e che riguardano sostanzialmente tre punti: autorizzazione, segnaletica e limiti.

– La novità più importante è quella che vieta ai comuni, rispetto a come è stato fatto finora, di decidere dalla sera alla mattina di installare un autovelox. A partire da domani gli Enti chiedere al prefetto il nulla osta per l’installazione dimostrando che la misura servirà a limitare gli incidenti dovuti alla velocità.

Anche i gli autovelox mobili, montati su treppiedi e utilizzati principalmente dalla Polizia locale, andranno coordinati con la Prefettura in aree ad alto tasso di incidenti, in cui è documentata l’impossibilità o la difficoltà di contestazione immediata basata sulle condizioni strutturali della strada

Gli autovelox dovranno essere segnalati in modo chiaro con molto anticipo: 1.000 metri sulle strade extraurbane, 200 sulle strade urbane a scorrimento e 75 sulle altre strade

Nei centri urbani nessun autovelox potrà essere installato sotto i 50 Km/h. Fuori dall’abitato potranno essere installati dove il limite è inferiore di oltre 20 Km a quello previsto dal Codice della strada.

La velocità rilevata dagli autovelox sarà parametrata a quella prevista dal codice per ciascuna tipologia di strada: 50km nei centri urbani mentre nelle strade extraurbane i dispositivi potranno essere utilizzati solo per riduzione della velocità non superiore a 20km rispetto al limite ordinario.

Autovelox sequestrato

Ai comuni 12 mesi per adeguarsi: poi gli autovelox saranno smantellati

Tutti gli autovelox che non rispettano questi requisiti saranno smantellati. l nuovo testo garantisce ai sindaci, infatti, un lasso di tempo di 12 mesi, dopodiché gli “autovelox che non rispetteranno la norma” saranno disinstallati fino al loro adeguamento. “Il decreto prevede regole essenziali volte a garantire che gli autovelox siano utilizzati in sicurezza dove effettivamente serve, per prevenire incidenti e tutelare gli utenti e non come ulteriore tassa” ha evidenziato il Ministro Matteo Salvini. “Dovranno essere segnalati in anticipo nel rispetto di distanze minime, almeno 1km fuori dai centri urbani, tra un dispositivo e l’altro dovranno intercorrere delle distanze minime differenziate in base al tipo di strada: urbana o extraurbana per evitare la serialità delle multe nello stesso tratto di strada. Gli autovelox vicini ad una scuola, un asilo o un ospedale sono assolutamente utili e sacrosanti, sì quindi dove servono, no agli autovelox trappola senza reali esigenze di sicurezza”, ha sottolineato ancora il ministro.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

medici ospedale

Tutela della Salute, performance “fortemente insufficienti” in Calabria

ROMA - Italia divisa in due sulle performance sanitarie e sociosanitarie delle Regioni, con gli indici più alti al Centro Nord anche se il...

Rende, brucia la discarica a cielo aperto su viale Principe: in fiamme l’ammasso di...

RENDE - Nuovo incendio intorno alle 13, nell'area di viale Principe dove da tempo, è presente una vera e propria discarica di rifiuti a...

Tragico incidente sulla Statale 106 Jonica, muore un giovane di 24 anni

CROPANI (CZ) - Ennesimo incidente stradale sulla Strada Statale 106 jonica. Secondo quanto emerso, nell'impatto che ha visto coinvolte due auto e una motocicletta,...

A Montalto Uffugo bassa l’affluenza alle 12 al ballottaggio: 12,3% degli aventi diritto

MONTALTO UFFUGO (CS) - Si sono regolarmente aperte stamattina le operazioni di voto nei tre comuni della Calabria interessati al turno di ballottaggio per...

“Valli dell’innovazione”: l’Unione europea premia 16 regioni, anche la Calabria

BRUXELLES - Piemonte, Liguria, Lombardia, Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria, provincia autonoma di Bolzano e di Trento, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Marche e...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Emergenza siccità, sarà un’estate difficile in Calabria: sorgenti in calo del...

COSENZA - Emergenza siccità: “la situazione idrica in Calabria desta molta preoccupazione, in alcune aree si registrano cali di produzione delle sorgenti anche del...

Montalto Uffugo: urne aperte per il ballottaggio tra Faragalli e D’Acri....

MONTALTO UFFUGO (CS) - Alle 7:00 di questa mattina seggi aperti a Montalto Uffugo per il turno di ballottaggio. Chiusa la tornata elettorale dell'8...

Spezzano Albanese: Scuola di Alta formazione Magna Grecia. Certifica le tue...

SPEZZANO ALBANESE (CS) - La scuola di Alta formazione Magna Grecia si inserisce nel complesso panorama del mondo del lavoro. Trovare opportunità lavorative, soprattutto...

Disservizi telefonici con Rabona: dopo la diffida si risolve la questione:...

COSENZA - A 24 ore dall’ultima diffida, si risolve la questione relativa ai disservizi telefonici segnalati dai clienti Rabona. L’associazione per i diritti dei...

Caldo infernale a Cosenza: nella Valle del Crati 40 gradi. Si...

COSENZA - Anche oggi caldo infernale a Cosenza e nell'area urbana, dove le temperature sono mediamente attorno ai 38 gradi. Va decisamente peggio in...

Il Governo firma il decreto sul fermo pesca obbligatorio 2024: «passo...

COSENZA - Fermo pesca obbligatorio 2024: Il Ministro dell'Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, ha firmato il decreto sul fermo pesca...