Corona in Tribunale, urla e atteggiamento duro

COMO – La faccia da duro e l’atteggiamento spavaldo. E’ questo ciò che contraddistingue Fabrizio Corona che rischia un’incriminazione per oltraggio al magistrato in udienza e falsa testimonianza.

Stamani, a Como, ha deposto in tribunale come testimone nel processo su presunte fatture false ed episodi di peculato. Corona – che e’ arrivato in aula dal carcere di Busto Arsizio dove e’ detenuto – ha urlato piu’ volte al Pm: ”Mi porti rispetto, esigo educazione nei miei confronti”. La replica: ”Quando avra’ finito di fare il suo show le faro’ la domanda”. Di certo un Corona che non sorprende nè meraviglia per tutti coloro che, anche attraverso la televisione, hanno imparato a conoscerlo. Un uomo che riesce a far parlare di lui non sono in libertà, ma anche in carcere.