Napoli, lotta dura contro traffico e sosta selvaggia - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Napoli, lotta dura contro traffico e sosta selvaggia

Avatar

Pubblicato

il

NAPOLI – Una grande sfida metropolitana. Aree pedonali, zone a traffico limitato e ora anche auto e bici elettriche a noleggio. Napoli si prepara a compiere un passo in avanti nella battaglia che sta combattendo contro traffico e “macchina selvaggia’”

Dopo l’intervento pubblico, con le decisioni dell’Amministrazione de Magistris di istituire le ztl del Centro storico e ‘del Mare’ e di pedonalizzare il lungomare di Via Caracciolo, stavolta a farsi avanti sono i privati. Il progetto si chiama ‘Bee-Green Mobility sharing’ ed è un servizio di mobilità totalmente ecocompatibile che consentirà ai cittadini di avere a disposizione un’auto o una bici elettrica senza doversi occupare delle incombenze connesse al possesso di una vettura, dall’assicurazione alla manutenzione al carburante. Un sistema di ‘car & bike sharing’ ideato da Nhp, acronimo di ‘Neaheliapolis’, azienda che fa capo all’amministratore unico Valerio Siniscalco, napoletano di 33 anni, e che da sempre guarda con interesse allo sviluppo sostenibile urbano. Dopo oltre un anno di studio, il progetto si è concretizzato attraverso le partnership con Siemens, Quick No Problem Parking, Ald Automotive e Renault. Quest’ultima fornirà la flotta di automobili modello Twizy: quatto ruote, due posti in linea, lunghe 2,3 metri e larghe appena 1,19 metri. Tempi stretti per l’entrata in funzione del servizio: è imminente la prima fase di test, che inizierà il 21 settembre in concomitanza con la Settimana europea della mobilità sostenibile (16-22 settembre 2012) e che durerà due mesi, durante i quali un campione di cento persone testerà le auto; la seconda fase di test inizierà a novembre e durerà fino a Natale, con un campione allargato che sperimenterà il servizio nella sua piena funzionalità. Dal 1° gennaio 2013, il servizio sarà completamente operativo, con punti vendita per gli abbonamenti e stazioni di ricarica per auto e bici all’aeroporto di Capodichino, Piazza Nazionale, Porto, Piazza San Francesco, Lungomare, Via Posillipo e centro commerciale San Paolo a Fuorigrotta. Si partirà da qui, con l’auspicio di coprire in futuro un’area più ampia della città. Sottoscrivendo un abbonamento annuale, il cittadino potrà usufruire del servizio attraverso l’utilizzo di una carta elettronica. Dopo aver prenotato la propria auto o bici, attraverso il sito, smartphone o il numero verde, sarà sufficiente raggiungerla presso uno dei ‘Bee point’, sfiorare il cruscotto con la card e mettere in moto. Dal momento dell’accensione scatta la tariffazione: circa 0,15 euro al minuto, mentre l’abbonamento annuo costerà circa 15 euro al mese. Un risparmio che i tecnici di Nhp quantificano in una spesa pari a un decimo rispetto al costo di acquisto carburante e manutenzione di un’automobile a benzina. “La scelta di puntare sulla mobilità elettrica – spiega Siniscalco – consente agli utenti di Bee non solo di essere liberi dall’oppressione della macchina privata, ma anche di contribuire alla salute dell’ambiente. Le auto elettriche sono a emissioni zero, ma soprattutto ogni vettura in sharing soddisfa potenzialmente le necessità di circa 100 utenti, il che significa 99 auto in strada in meno per ogni Bee”. Nhp prevede di estendere il servizio a circa 250 veicoli entro il 2014, “cifra ideale per servire il bacino di utenza di una città come Napoli” e che garantirebbe circa 25mila automobili ‘tradizionali’ in meno nelle strade della città. Il progetto ha ricevuto la ‘benedizione’ del Comune di Napoli, rappresentato dall’assessore alla Mobilità Anna Donati in occasione della presentazione del progetto al World Urban Forum tenuto negli spazi della Mostra d’Oltremare. Le auto elettriche, così come previsto dai provvedimenti dell’Amministrazione già adottati, potranno accedere alle zone a traffico limitato e alle corsie preferenziali mentre le bici transiteranno liberamente nelle aree pedonali. “Gli aspetti interessanti del progetto – spiega Donati all’Adnkronos – sono il car sharing, un sistema che evita l’acquisto dell’auto a favore di un noleggio facile, e il fatto che il veicolo sia completamente elettrico che per noi è un valore aggiunto. E’ un progetto che sosteniamo e che vogliamo incoraggiare perché è un modo per avere meno auto in strada e in sosta, contribuendo così a decongestionare la città”. Il progetto, completamente privato, “va a braccetto con quelli dell’Amministrazione, da Smart city ad Anea. Il nostro obiettivo è coordinarli, perché naturalmente la cabina di regia dev’essere della pubblica amministrazione, e indurre ad accelerare progetti di questo genere grazie alle azioni che il Comune sta mettendo in campo come l’istituzione delle ztl del Centro antico e ‘del Mare’ e la pedonalizzazione del lungomare. Se con l’auto privata si può andare ovunque idee come questa servirebbero a poco e – conclude – non è un caso che il car sharing decolli proprio dove vengono messe in campo politiche di questo tipo”. Giocheranno un ruolo centrale nel progetto anche i parcheggi dell’azienda Quick no problem parking, che ospiteranno i veicoli nella fase test e in seguito. Il parcheggio Morelli sarà inoltre sede della presentazione del 21 settembre. “Si tratta – spiega il presidente di Quick Massimo Vernetti – di un altro tassello che completa una più ampia visione della nuova concezione dei parcheggi, non più come sterile punto di deposito auto ma come hub di smistamento di servizi connessi, che spaziano dall’installazione di distributori automatici, sale nursery, dispositivi di alcool test, aree wifi nonchè, appunto, l’installazione di una fitta rete di mobility sharing”.

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza