Mediaworld, in arrivo 120 assunzioni per i nuovi punti vendita. Anche in Calabria - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Italia

Mediaworld, in arrivo 120 assunzioni per i nuovi punti vendita. Anche in Calabria

Sono numerosi i posti di lavoro attesi grazie al piano di espansione. In totale sono tra le 100 e le 120 le risorse che saranno assunte nei prossimi mesi

Avatar

Pubblicato

il

ROMA – Nuove opportunità lavorative sul fronte nazionale, Mediaworld  la nota catena di distribuzione specializzata nell’elettronica e negli elettrodomestici che è pronta ad assumere oltre 120 risorse per nuove aperture in Italia come ha. L’azienda, come riporta un articolo del Sole24 ore, ha annunciato un piano di investimenti da ben 101 milioni di euro per il triennio 2022-2024, che servirà a potenziare e rinnovare la rete di vendita come anche evidenziato in un recente articolo del Sole24ore. Il programma di sviluppo prevede, in sostanza, il rinnovo dei punti vendita già presenti sul territorio nazionale e l’apertura di nuovi negozi. Entro fine anno, infatti, l’azienda ha intenzione di aprire 9 nuovi store, tra grandi superfici e negozi smart, che seguiranno le 6 aperture realizzate nella prima parte dell’anno. Per quanto riguarda il restyling dei punti vendita già operativi, invece, è prevista la ristrutturazione di 22 negozi nell’arco del 2022. Sono numerosi i posti di lavoro attesi grazie al piano di espansione. In totale sono tra le 100 e le 120 le risorse che saranno assunte nei prossimi mesi.

«A Roma è stato inaugurato l secondo Tech village d’Italia e il terzo in Europa che ha richiesto uno stanziamento vicino ai 4 milioni – premette Luca Bradaschia, ad di MediaWorld Italia -. Nella prima parte dell’anno sono stati aperti 6 nuovi negozi e la roadmap prevede altre 9 aperture tra grandi superfici e negozi smart entro la fine dell’anno». C’è poi l’attività di revamping della rete di vendita con interventi di ristrutturazione completa in 22 negozi nel corso del 2022. «Abbiamo in programma di intervenire su un numero altrettanto importante di punti vendita ogni anno per i prossimi tre anni – aggiunge l’ad -. Il 70% del budget è destinato al canale di vendita e la quota restante è per il potenziamento dell’infrastruttura digitale». Questa politica di sviluppo porterà all’ingresso in azienda di nuove risorse, tra le 100 e le 120 entro fine anno”

Come posso inviare la mia candidatura?

Coloro i quali sono interessati alle assunzioni, possono consultare la pagina Mediaworld Lavora con noi, dalla quale è possibile candidarsi con l’invio del CV in base alla specifiche posizioni aperte.

Quali sono le figure ricercate?

Per lo più vengono ricercati commessi e altre figure da assumere nei punti vendita, sia di nuova apertura che già operativi sul territorio, ma anche personale da assumere presso la sede centrale.

Inoltre, sono ricercate figure come:
– Junior Buyer (Stage);
– Addetto MW Service (Stage);
– HR Payroll and Administration (Stage);
– Senior Digital Marketing Specialist;
– HR Training, Engagement & Internal Communication Support (Stage);
– Payroll and Administration Specialist;
– HR Analytics (Stage);
– Consumer Financing Manager.

Quali sono le sedi previste dalle nuove assunzioni?

Le sedi previste, sono dislocate in: Umbria, Toscana, Emilia Romagna, Lombardia, Marche, Veneto, Trentino Alto Adige, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Calabria, Liguria, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia e Lazio.

Qual è il tipo di contratto previsto?

Solitamente, i contratti di lavoro sono a tempo determinato, con orario full time e part time, e tirocini retribuiti con rimborso spese, della durata di 6 mesi.

Qual è lo stipendio previsto da Mediaworld?

Secondo dati raccolti online, gli stipendi medi mensili per Addetto/a alla vendita presso MediaWorld Italia sono circa €885, ovviamente lo stipendio varia in base alla posizione occupata in azienda.

Come funziona il processo di selezione?

Le selezioni nei negozi MediaWorld sono articolate in diverse fasi, a partire dalla valutazione delle candidature pervenute online. Le figure che risultano di maggior interesse per l’azienda passano, poi, alla successiva fase di valutazione che viene curata direttamente dagli Specialisti delle Risorse Umane o dal Direttore di Punto Vendita, in cui vengono considerate varie caratteristiche dei candidati, quali ad esempio l’interesse per il mondo dell’elettronica, l’orientamento al cliente e la disponibilità alla mobilità territoriale.

È previsto un periodo di formazione?

Sì, un percorso formativo articolato in formazione d’aula e online, per sviluppare le competenze specifiche per il ruolo e altre capacità, e di inserimento, per familiarizzare con i vari aspetti professionali e aziendali.

Italia

Elezioni, Berlusconi promette “per il Sud alta velocità e Ponte sullo Stretto”

Lo dice il Presidente di Forza Italia in una intervista “È incredibile che a oltre 150 anni dall’unità nazionale ancora ci sia una questione meridionale”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

ROMA  – “Grazie a noi l’alta velocità è arrivata a Salerno. Ma ora deve arrivare a tutto il Sud ed estendersi fino alla Sicilia, con la realizzazione finalmente del Ponte sullo Stretto di Messina, un’opera che noi avevamo già progettato, finanziato e appaltato e che oggi, se la sinistra non avesse bloccato tutto, sarebbe in funzione già da tempo”. Lo dice il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in una intervista a Radio Norba che verrà trasmessa stasera.

“L’ attenzione per il Sud per noi è una priorità da sempre: i miei governi sono stati quelli che nella storia della Repubblica hanno investito più in risorse nel Mezzogiorno. E’ davvero incredibile che a oltre 150 anni dall’unità nazionale ancora ci sia una questione meridionale. Non possiamo sprecare le grandi opportunità offerte dal Pnrr: si tratta di ingenti risorse e il nostro obiettivo è prima di tutto colmare il deficit di infrastrutture che rende così difficile al Sud fare impresa e creare posti di lavoro”.

Continua a leggere

Italia

Ryanair, addio alle tariffe da 10 euro superscontate. Un macigno il caro-energia

I voli a 0,99 o a 9,99 destinati a scomparire per il caro energia scoppiato con la guerra in Ucraina e che pesa anche sul settore aereo

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

ROMA – Una delle più famose e utilizzate compagnie low cost dice addio alle tariffe superscontate che hanno consentito a milioni di passeggeri di volare in tutta Italia ed Europa con appena 10 euro. I voli a 0,99 o a 9,99 euro, infatti, sono destinati a scomparire per il caro energia scoppiato con la guerra in Ucraina e che pesa anche sul settore aereo. Ad annunciarlo l’amministratore delegato del gruppo, Michael O’Leary intervistato da BBC Radio 4. In un discorso molto ampio sull’inflazione, O’Leary ha spiegato che il settore delle low cost – che pure resisterà perché le persone continueranno a volare “frequentemente” – è inevitabilmente influenzato dagli aumenti del petrolio. “Non credo che ci saranno più voli a 10 euro. La nostra tariffa media è stata l’anno scorso di 40 euro, andremo verso i 50 nei prossimi cinque anni. Le nostre tariffe promozionali superscontate, quelle a 1 euro, a 0,99 o anche a 9,99, penso che non si vedranno per un certo numero di anni”. Ryanair continuerà comunque ad avere “milioni di posti a 19,99 euro, 24,99 e 29,99”.

Continua a leggere

Italia

Anas, al via 10 bandi di gara per oltre 2 miliardi: nove destinati a nuove opere

Lo rende noto la società, spiegando che gli interventi riguardano sei regioni tra cui anche la Calabria “significativa iniezione di risorse”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

ROMA – Anas ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale dieci bandi di gara, nove dei quali destinati a nuove opere per un investimento complessivo di oltre 2 miliardi di euro. Il decimo bando di gara, del valore complessivo di 160 milioni di euro, interessa l’esecuzione di lavori di manutenzione programmata della pavimentazione della rete stradale e autostradale in gestione. Lo rende noto la società, spiegando che si tratta di “una significativa iniezione di risorse con un rilevante impatto sul settore infrastrutturale del Paese”. Tutti i quadri economici delle Nuove Opere in gara sono stati aggiornati con il nuovo prezzario Anas varato a giugno, precisa la società.

Gli interventi riguardano sei regioni: Valle D’Aosta, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Calabria e Sicilia.

Nel dettaglio, in Valle D’Aosta: lavori di sistemazione tra Etroubles e l’innesto autostrada per il traforo del San Bernardo. Variante agli abitati di Etroubles e Saint Oyen (importo 127.629.671,16 euro). In GU 3 agosto 2022. In Emilia Romagna: Sistema Tangenziale di Forlì. Collegamento viario Tangenziale Est Lotto 3° (importo: 172.854.110,33 euro). In GU 8 agosto 2022. In Calabria: SS 182 “Trasversale delle Serre” – Tronco 1° Autostrada A3 – Vazzano Lotto 1° Stralcio 2° completamento Superamento del colle dello Scornari (importo: 27.345.463,38 euro). In GU 10 agosto 2022.

In Lombardia: Lavori di costruzione del collegamento stradale tra Samarate e il Confine con la Provincia di Novara. Tratto compreso tra l’autostrada A8 e la statale 527 in Comune di Vanzaghello 1° stralcio (importo: 223.870.064,52 euro). In GU 10 agosto 2022. In Liguria: Viabilità di accesso all’hub portuale di Savona – Interconnessione tra i caselli della A10 di Savona e Albissola e i porti di Savona e Vado – Variante alla SS1 Aurelia bis nel tratto tra Savona/torrente Letimbro e Albisola Superiore Lotto di completamento (importo: 92.165.447,62 euro). In GU 10 agosto 2022. In Sicilia: Collegamento viario compreso tra lo svincolo della S.S. 514 “di Chiaramonte” con la S.S. 115 e lo svincolo della S.S. 194 “Ragusana”. L’intervento è diviso in 4 lotti (importo complessivo: 1.434.485.348,93). In GU 10 agosto 2022.

Continua a leggere

Di tendenza