Il gioco online sta aumentando: ecco i numeri del mercato europeo - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Attualità

Il gioco online sta aumentando: ecco i numeri del mercato europeo

Avatar

Pubblicato

il

Recenti studi riguardo al mondo del gaming nel Vecchio Continente hanno dimostrato che il mercato europeo è attualmente quello più consistente di tutto il pianeta

 

Il motivo è probabilmente da ricondurre al fatto che molti Paesi Europei hanno nell’ultimo periodo operato per regolamentare il settore che per l’Italia, così come per gli altri Stati è un capitolo importante del Pil nazionale. Il mercato europeo del gioco online costituisce il 52% del mercato globale. Seguono l’Asia con il 27%, il Nord America con il 12%, l’Oceania con il 7%, l’America Latina e l’Africa con l’1%.

In Italia il settore dei giochi rappresenta quasi il 7% del Pil, come confermato da AuraWeb.it e nelle altre 80 nazioni europee nelle quali il gioco d’azzardo è legalizzato tale percentuale non si discosta di molto. I casinò italiani online continuano a far crescere i propri numeri rapidamente per un valore di spesa di oltre 40 milioni di euro che lievita anno dopo anno e che quest’anno con il Coronavirus ha avuto una vera e propria impennata. A generare grande fatturato sono giochi online come le slot, ovviamente quelle con licenza del Monopolio, le preferite dai player per via della sicurezza garantita.

Asia e Usa

Numeri importantissimi questi descritti, specie se pensiamo che invece ci sono continenti dove questo genere d’intrattenimento online stenta proprio a decollare. Il motivo in questi casi, com’è ad esempio per l’Asia, sono le restrizioni da parte dello Stato. Questo tipo di atteggiamento nei confronti dei giochi però sta penalizzando lo sviluppo e l’arrivo di capitali dall’estero. Diversa la situazione del gioco tradizionale nei casinò che qui oggi abbondano e fanno girare forti volumi di denaro.

Quadro simile lo ritroviamo negli States. Qui solo alcuni Stati hanno legalizzato il mercato online, ma i numeri sono decisamente inferiori, probabilmente perché come in Asia sono molto più gettonate le case da gioco tradizionali fisiche, alimentate in buona parte dal turismo. Il solo mercato dei giochi online a livello globale arriva a quasi 50 miliardi di dollari, nonostante la preferenza per il mood tradizionale in alcuni Paesi come appena descritto.

Cosa ci attende il futuro?

Sulla base dei dati gli esperti prevedono per il prossimo immediato futuro, fra 2020 e 2025, un aumento del giro d’affari dei giochi online di ben circa il 9,2%, per un ammontare di circa 70 miliardi di euro. A favorire questo incremento contribuisce di certo il crescente utilizzo di dispositivi mobili che permettono di giocare un po’ ovunque ci si trovi.

Gli smartphone di oggi sono ultramoderni e la connessione mobile è sempre più stabile e veloce. Lo stesso si può dire per i tablet, anche se negli ultimi tempi sono stati declassati dai più moderni e grandi smartphone che permettono una migliore esperienza di gioco. Per il futuro tali dati non faranno di certo che aumentare in concomitanza con le crescenti innovazioni, grafiche sempre più realistiche e coinvolgimento dell’utente. Questo nonostante le difficoltà delle aziende di gambling nell’ultimo periodo nell’affrontare le manovre del governo.

 

Attualità

I requisiti di un sito di gioco online legale e affidabile

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Molte persone che giocano online non danno nemmeno peso a come possa essere regolamentato questo settore
(altro…)

Continua a leggere

Attualità

Altomonte, Francesco Caporale firma la tela da Guinnes World Record in Piazza San Francesco

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Francesco Caporale, in arte Fra!, è l’artista altomontese doc che ne ha definito tratti, linee e figure. (altro…)

Continua a leggere

Attualità

Semi di marijuana: pregiudizi, stereotipi e benefici tangibili

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Innanzitutto una domanda. Chi non conosce la differenza tra: coltivare piante, mangiare semi e fumare cannabis? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza