Come giocare in Borsa valori nel 2020?

Per giocare in Borsa è richiesta una conoscenza generale delle leggi che governano i mercati e, nonostante oggi la prassi risulti molto semplificata grazie ai progressi tecnologici degli ultimi trent’anni, sapere su quali prodotti fare speculazione e comprendere le conseguenze della domanda e dell’offerta, aiuterà l’investitore a muoversi con più disinvoltura nel mondo finanziario

 

Invero, ogni mercato possiede delle sue caratteristiche e questo comporta una necessaria ricerca sui fattori interni ed esterni che ne possono condizionare l’andamento. Se si è alle prime armi, seguendo manuali come Giocareinborsa.net, sarà possibile capire alcune dinamiche e sfruttarle a proprio vantaggio, così da migliorare i risultati della negoziazione.

Fare trading online significa giocare in Borsa online. Se un tempo la Borsa valori aveva una sede fisica e le contrattazioni dei beni avvenivano dal vivo fra operatori specializzati, oggi la Borsa è uno spazio tutto virtuale dove i broker fanno da intermediari fra il mercato e la clientela.

Chiunque, purché maggiorenne e iscritto a una piattaforma di trading, può decidere di investire parte dei propri risparmi sui prodotti finanziari utilizzando un computer e la linea internet. Naturalmente la facilità con cui oggi si può entrare nei mercati, non ha reso la speculazione finanziaria priva di rischi.

La Piattaforma di trading online

Per effettuare l’accesso a una piattaforma di trading online, è necessario eseguire l’iscrizione presso una società di brokeraggio regolamentata dagli enti di riferimento. In Italia è la CONSOB, la Commissione nazionale per le società e la Borsa, l’ente addetto alla vigilanza delle società che operano sul mercato nazionale.

Inoltre la regolamentazione del broker tutela l’investitore e garantisce la funzionalità della piattaforma di trading online sulla quale avverranno le negoziazioni e le transazioni finanziarie. Per iscriversi presso un broker sono necessari:

  • Documento d’identità;
  • Mail attiva;
  • Deposito iniziale.

Il deposito iniziale permetterà di aprire un conto online dal quale si potranno prelevare liquidità al fine di effettuare delle compravendite e, in caso di guadagni, preserverà la parte dei soldi non investiti. Nonostante il deposito vari in base al broker, oggi è generalmente possibile iniziare a operare sui mercati partendo da cifre irrisorie che non superano i 200 euro.

La piattaforma che il broker metterà a disposizione dei clienti presenterà numerosi strumenti tecnici di analisi e statistica. Organizzare un piano di speculazione borsistica non risulterà un’impresa difficile nemmeno per i più inesperti. A questo riguardo, alcuni broker permettono anche la vendita allo scoperto offrendo dei Contratti per differenza, abbreviati nell’acronimo CFD.

Questi contratti hanno riscontrato molto successo tra i trader, poiché permettono di guadagnare in qualsiasi situazione di mercato, a prescindere che questo segua una tendenza ribassista o rialzista.

Dunque, servendosi in maniera corretta degli strumenti messi a disposizione, giocare in Borsa potrebbe rivelarsi un’attività interessante a realizzabile per chiunque.

Decidere su cosa investire

La scelta dei prodotti finanziari sui quali si potrebbe investire risulta essere di grande importanza. Scelto il bene, infatti si potrà organizzare una strategia di trading per minimizzare i rischi legati alla speculazione. Sono molteplici possibilità che si prospetteranno davanti agli occhi del trader, tra cui:

  • Azioni;
  • Obbligazioni;
  • Titoli di Stato;
  • Titoli del mercato monetario;
  • ETF/ETC/ETN;
  • Prodotti finanziari derivati;

In molti prediligono la classica azione, ma quello che i trader esperti consigliano è di fare un portafoglio diversificato. Quest’ultimo non è altro che un l’insieme virtuale di tutti i prodotti o strumenti finanziari che sono di proprietà del trader.

Per costituirne uno basta scegliere quali sono gli obiettivi da raggiungere e l’orizzonte temporale di investimento. A questo punto sarà facile scindere i beni quotati in Borsa e individuare quelli che più si addicono ai propri obiettivi di trading. Qualsiasi siano gli asset, ovvero i beni scelti, sarà necessario rimanere sempre aggiornati sul loro valore e gli enti che li hanno emessi, così da prevedere, quanto possibile, i movimenti di mercato.