Concordia: Schettino, "Fabi', ci mettim a fa' nat lavoro!" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Archivio Storico News

Concordia: Schettino, “Fabi’, ci mettim a fa’ nat lavoro!”

Avatar

Pubblicato

il

(AGI) – Roma, 7 set. – “Praticamente stiamo imbarcando acqua, tanto e’ calma piatta, e poi Dio ci pensi..dobbiamo solo mettere i passeggeri a mare, se ci mandate dei mezzi per cortesia…con molta velocita”. Sono le 22.32 e 45 secondi del 13 gennaio e la Costa Concordia ha impattato sullo scoglio dell’Isola del Giglio da quasi

un’ora. E’ Francesco Schettino a parlare al telefono con la Capitaneria di porto di Livorno, come risulta da un’anticipazione della perizia suppletiva della scatola nera, pubblicata da La Stampa. I passeggeri, scrive il giornale, inizialmente informati solo del black-out e non della collisione, iniziano a scendere sulle scialuppe prima ancora “dell’emergenza generale” per l’abbandono della nave. Schettino, pressato dagli ufficiali, si decidera’ a renderlo esecutivo solo alle 22.43 e 12 secondo.

Schettino dopo il naufragio: “Maro’, chaggio cumbinato”

Il comandante, sottolinea La Stampa, tergiversa sia nell’ordinare l’abbandono della nave sia nel lanciare il cosiddetto ‘distress’, cioe’ la richiesta di soccorso. Alle 22.30 e 43 secondi qualcuno gli chiede: “Diamo l’emergenza generale?”. E un altro: “Abbandono nave?”. Ma lui frena: “Aspetta come siamo con…”. Il caos sulla nave, intanto, cresce e alle 22.30 il safety officer Pellegrini incalza: “Diamo l’emergenza comandante?”. A ruota anche l’environmental officer Di Lena domanda: “Che facciamo?”. Alle 22.33 Schettino informera’ Ferrarini (manager delle emergenze Costa, ndr) di aver dato l’emergenza generale.
  Ma, prosegue La Stampa, sulla nave succede altro perche’ “chi e’ sulla plancia non ricorda i codici d’emergenza”. I periti nominati dal gip Valeria Montesarchio sottolineano nella bozza: “Voci cercano i codici d’emergenza per dare l’allarme, non conoscono i codici d’emergenza”.

Passa cosi’ altro tempo prezioso e alle 22.51 finalmente scatta l’ordine. Schettino: “Oh, lo vogliamo dare quest’abbandono nave…?”. Poi corregge: “Diamo d’abbandono nave dai, basta cosi’! No, piu’ che abbandonare nave dici ‘mettiamo i passeggeri a terra…'”.
  Il comandante ha pero’ ormai pienamente capito la gravita’ dell’accaduto, tanto che alle 23.08 confessa (presumibilmente alla moglie Fabiola): “Fabi’, ho finito la mia carriera di comandante”. Poi la rassicura, anche se disperato: “Fabi’ nun te preoccupa’…e togliamo questo navigare da mezzo e ci mettim a fa’ nat lavoro…”. (AGI) .

Archivio Storico News

Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Marco Garofalo

Pubblicato

il

Scritto da

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Sparatoria con due morti a Roma, convalidato il fermo di un giovane calabrese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

E’ ancora da chiarire del tutto i motivi del litigio anche se tra Scarozza e Ventre vi erano dei dissidi dovuti a una relazione che il più giovane aveva con l’ex moglie di Fabrizio Ventre.

 
(altro…)

Continua a leggere

Archivio Storico News

Il caso Legnochimica arriva in Senato, si chiede ai ministri il perché del blocco della bonifica

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Continui rimpalli di responsabilità e aumento di patologie ‘anomale’ tra i residenti, cosa intende fare il Governo? (altro…)

Continua a leggere

Di tendenza