Concorso pubblico per autisti, 109 posti di conducenti automezzi a tempo indeterminato

Pubblicato in gazzetta ufficiale l’avviso per l’assunzione di 109 autisti per la copertura di posti vacanti negli uffici giudiziari in Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Lombardia, Liguria, Puglia, Sicilia e Toscana. Selezione aperta anche a chi ha la terza media

.

Pubblicato sulla gazzetta ufficiale l’avviso di selezione (QUI), mediante avviamento degli iscritti ai centri per l’impiego, finalizzata all’assunzione di centonove conducenti di automezzi, area II, a tempo pieno ed indeterminato, per la copertura di posti vacanti in uffici giudiziari aventi sede nelle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Lombardia, Liguria, Puglia, Sicilia e Toscana. Entro il 15 febbraio, il Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi inoltra alle competenti amministrazioni regionali la richiesta di avviamento a selezione presso i centri per l’impiego.

I posti liberi sono presenti nelle Regioni indicate secondo questo schema:

Amministrazioni centrali Roma 19 posti
Bari 5 posti
Caltanissetta 5 posti
Catania 6 posti
Catanzaro 4 posti
Firenze 3 posti
Genova 9 posti
Lecce 2 posti
Messina 2 posti
Milano 2 posti
Napoli 10 posti
Palermo 14 posti
Potenza 3 posti
Reggio Calabria 4 posti
Roma 18 posti
Salerno 3 posti.

Requisiti

Per partecipare alle nuove selezioni del Ministero Giustizia 2020 tramite Centri per l’impiego si richiede:

  • Cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di altro Stato membro dell’Unione europea
  • età non inferiore ai 18 anni
  • Possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado (scuola media inferiore)
  • Idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni a cui la procedura si riferisce (da intendersi per i soggetti con disabilità come idoneità allo svolgimento delle mansioni di cui al vigente ordinamento professionale)
  • Possesso di patente di guida di categoria D, valida da almeno tre anni e con un punteggio residuo pari ad almeno 18 punti
  • Qualita’ morali e di condotta di cui all’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165
  • Godimento dei diritti civili e politici
  • Non essere stati esclusi dall’elettorato attivi
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento
  • Non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;

Inoltre, per gli iscritti di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, è necessario avere una posizione regolare per gli obblighi di leva militare.

 

Partecipare al concorso: centri per l’impiego

La richiesta formale, che conterrà anche le istruzioni operative che le amministrazioni dovranno mettere in pratica, coinvolge i Centri per l’impiego che, entro 45 giorni, potranno attivarsi per selezionare il personale. Per essere certi di riuscire a selezionare un numero di lavoratori sufficiente per coprire tutti i bisogni di personale, i Centri per impiego avranno il compito di formare delle graduatorie per un numero di lavoratori pari al doppio dei posti da ricoprire. In questo modo si cerca di assicurare un numero più alto di persone che potrebbero — potenzialmente — essere considerate idonee.  I Centri per l’impiego, una volta ricevuta la richiesta formale, pubblicano l’Avviso pubblico di selezione che permetterà di candidarsi al posto di lavoro.

La candidatura può essere presentata compilando un modulo fornito dal Centro per l’impiego o reperibile online sul sito del Centro stesso e generalmente allegato all’avviso pubblico di selezione.
Per l’invio delle domande di adesione alla selezione è previsto un preciso termine di tempo da rispettare in genere fissato in 30 giorni. Tra i dati richiesti dai Centri per l’impiego rientra anche il valore ISEE che può essere certificato da CAF o patronati.

Le prove

La selezione consiste in un colloquio e in una prova pratica di idoneità. La selezione accerta esclusivamente l’idoneità del lavoratore a svolgere le mansioni proprie del profilo professionale di conducente di automezzi e non comporta valutazione comparativa. La prova pratica di idoneità ha ad oggetto l’accertamento della conoscenza delle norme sulla circolazione stradale e la verifica del possesso di capacita’ di guida adeguata rispetto alla natura del servizio e alle caratteristiche degli autoveicoli in dotazione al Ministero.

 




Privacy Preference Center

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config